Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Von der Leyen al Tg2: «Draghi vero europeo, con lui piena intesa. Bene l’Italia sul fronte dell’energia»

La Commissione europea ha approvato la proposta di mobilitare 600 milioni di euro dalle riserve del Fondo europeo di sviluppo per rispondere alla crisi alimentare

Forte la sinergia tra Italia ed Europa. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen si è detta soddisfatta del rapporto con il presidente del Consiglio Mario Draghi, che ha definito un «leader notevole e un vero europeo». L’ha riferito in un’intervista esclusiva al Tg2 in cui ha spiegato che la collaborazione con il nostro paese funziona molto bene grazie all’esperienza di Draghi con cui, riferisce la presidente, si confronta quotidianamente. Ha sottolineato come l’Italia si stia distinguendo per aver reso operative le raccomandazione dell’Ue, ovvero dal un lato la tassazione ai profitti eccezionali delle aziende energetiche e dall’altro il supporto ai cittadini, alle famiglie vulnerabili e alle piccole imprese. Sollecitata sul fronte del price cap al gas, un tetto massimo sulle importazioni di gas o petrolio dalla Russia, ha risposto dicendo che stanno esaminando diverse opzioni per quanto riguarda i prezzi elevati dell’energia che discuteranno poi con il Consiglio europeo.


La crisi alimentare

Sul fronte della crisi alimentare la Commissione europea ha approvato la proposta di mobilitare 600
milioni di euro
dalle riserve del Fondo europeo di sviluppo per rispondere alle defezioni alimentari causate dal conflitto russo in Ucraina. In particolare, saranno utilizzati per sostenere le zone più a rischio: Africa, Caraibi e Pacifico. «L’aggressione della Russia sta portando un tributo pesante e insensato, non solo sulla popolazione ucraina, ma anche su quelle più vulnerabili in tutto il mondo. La Russia sta ancora bloccando milioni di tonnellate di grano di cui ha un disperato bisogno», ha commentato la presidente von der Leyen.


Leggi anche: