Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Sabato l’ondata di caldo da record», l’avvertimento del ministero della Salute: 22 città da bollino rosso

Parte l’allarme dall’ultimo bollettino del ministero della Salute sulle ondate di calore. Con queste condizioni, si legge nel documento, «possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione»

Prepariamoci a un sabato da caldo record. Sono 22 i centri urbani – un numero mai raggiunto quest’anno – candidati al bollino rosso, che indica il massimo rischio caldo per tutta la popolazione, non solo per le fasce a rischio. Si tratta, stando al bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute, di Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo. Oggi e domani i bollini rossi sono 19. Bolzano, Brescia e Trieste sono ancora arancioni, dunque con rischio salute a dovuto al caldo solo per le fasce più fragili della popolazione.


Le situazioni meno critiche

Tra le altre città, Torino, Venezia e Genova resteranno gialle (condizioni di pre-allerta di un’ondata di calore) fino a sabato, mentre Milano e Verona lo saranno anche domani e si preparano a diventare arancioni sabato. Le ondate di calore, rileva il ministero della Salute sul suo sito, si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate ad alti tassi di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche, osserva il ministero, «possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: