Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Aborto negli Usa, la risposta di New York alla Corte Suprema: sì del Senato all’introduzione del diritto in Costituzione

L’emendamento specifica che l’interruzione volontaria della gravidanza è un diritto che va garantito costituzionalmente

Il senato dello Stato Usa di New York ha approvato un emendamento per introdurre nella sua costituzione il diritto all’aborto, dopo la sentenza della Corte Suprema che ha ribaltato la Roe v. Wade e cancellato di fatto il diritto all’interruzione di gravidanza a livello federale. La misura di New York, chiamata Equal Rights Amendment, vieta ogni tipo di discriminazione razziale, etnica, sessuale, di identità di genere e relativa alla gravidanza. Lo scopo è appunto evitare differenze di trattamento che potrebbero verificarsi a livello federale dopo la sentenza della Corte Suprema.


L’emendamento in sé non introduce la possibilità dell’aborto, dato che questa già esiste nello Stato dal 1970 fino alle 24 settimane dal concepimento, ma piuttosto specifica che l’interruzione di gravidanza deve essere garantito a tutte le cittadine così come ogni altro diritto costituzionale. Allo stesso modo, l’emendamento protegge il diritto alla contraccezione, e alle relazioni e i matrimoni tra individui dello stesso sesso, minacciati dagli Stati più conservatori, come il Texas. Per essere approvato in via definitiva l’emendamento dovrà ottenere prima il consenso della Camera, e poi quello del referendum popolare.


L’azione coordinata da Biden

«Non possiamo più permetterci il rischio di giocare col fuoco perché la destra non solo porterà ogni caso in tribunale, ma controllerà i tribunali stessi», ha spiegato la senatrice Liz Krueger, ideatrice dell’emendamento al New York Times. Proprio oggi il presidente Joe Biden ha incontrato alcuni governatori federali democratici, tra cui anche Kathy Hochul dello Stato di New York e Gavin Newsom della California, per coordinare una risposta alla sentenza della Corte Suprema e giungere a una legge federale che garantisca il diritto all’aborto.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: