Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Diplomazia all’opera: Draghi e Conte si telefonano, lunedì il faccia a faccia – Il video

di OPEN

Prove di disgelo tra Palazzo Chigi e il leader del M5s, nel tentativo di rendere stabile la tregua in maggioranza

C’è stata alle 16.30 di oggi, 1 luglio, la chiamata tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il suo predecessore Giuseppe Conte. Durante il colloquio, come anticipato da fonti parlamentari nella mattinata, i due si sono dati semplicemente appuntamento per un incontro di persona previsto per lunedì 4 luglio. Il meeting probabilmente non sarà nella sede che vide lo scambio di consegne tra i due l’anno scorso, Palazzo Chigi. La notizia del confronto era filtrata dai vertici del Movimento 5 stelle nelle ore precedenti, che avevano dato qualche indicazione sulla strada che sarebbe stata imboccata per riassorbire la crisi “personale” tra i due.


C’è stata una spinta in questo senso anche dal Quirinale, e non solo nei due incontri di Mattarella mercoledì sera con Conte e ieri mattina con Draghi. Resta, come è chiaro, la questione di fondo: la fibrillazione del M5s dopo la scissione di Di Maio (che certo a Draghi non è dispiaciuta) e le forti spinte a differenziarsi dalla maggioranza che provengono dalle file del Movimento, anche a seguito dei cattivi risultati alle Comunali. Come questo possa conciliarsi con una tregua stabile, al di là del superamento della “offesa personale” tra Draghi e Conte, è tutto da vedere.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: