Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Uk: il vice-capo Tory si dimette dopo aver «palpato due uomini» da ubriaco in un locale

Non è la prima volta che Chris Pincher si trova al centro di uno scandalo di natura sessuale: era accaduto anche nel 2017

Ancora scandali a Downing Street. Chris Pincher, vicecapogruppo del Partito Conservatore alla Camera dei Comuni, ha rassegnato le sue dimissioni nelle ultime ore. Una decisione obbligata, dopo che i tabloid britannici hanno scoperto e rivelato la sua notte brava di qualche sera fa. Il politico, ubriaco, avrebbe «palpato due uomini» in un club privato, il Cotton Club di Londra. Al momento non risulta sia stato denunciato dai due uomini coinvolti nei fatti e non è stato colpito da provvedimenti disciplinari. Tuttavia Pincher, in una lettera rivolta al presidente Boris Johnson, ha ammesso «di aver bevuto troppo». «Ho imbarazzato me stesso e altre persone», ha aggiunto: «È l’ultima cosa che voglio fare e per questo chiedo scusa a te e agli interessati».


Critiche dalla maggioranza e dall’opposizione

Pincher ha concluso la lettera assicurando che continuerà a offrire il suo «pieno appoggio», seppure dalle «panchine posteriori». Il governo non ha ancora commentato le accuse sul suo comportamento. Una fonte di Downing Street ha tuttavia ammesso che il politico si è comportato «molto male». Polemiche e biasimo sia dalla maggioranza che dall’opposizione: mentre alcuni colleghi di governo hanno suggerito una sua imminente sospensione dai ranghi del gruppo Tory, dalle fila laburiste hanno colto la palla al balzo per tornare all’attacco di Johnson e sollecitare le dimissioni di Pincher anche da deputato. Anche se quest’ultima ipotesi appare al momento fuori discussione, Johnson ha chiesto un’ulteriore indagine interna sul comportamento dell’ex vicecapogruppo.


I precedenti

Non è la prima volta né per il partito né per Pincher. Negli ultimi mesi i parlamentari Tory sono stati coinvolti in altri scandali di natura sessuale. Lo stesso Pincher si era dimesso da capogruppo junior nel 2017, a causa di alcune «avance indesiderate» che avrebbe rivolto a un ex atleta, olimpico di canottaggio e potenziale candidato tory. Questo aveva sollevato dubbi e polemiche rispetto alla decisione di BoJo di promuoverlo a vicecapogruppo del Partito Conservatore alla Camera dei Comuni.

Credits foto copertina: The Guardian

Continua a leggere su Open

Leggi anche: