Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dal sogno PSG, agli ordini di Gasp: Atalanta, è fatta per Ederson della Salernitana

Dal sogno PSG a Gasperini. Il centrocampista della Salernitana, rivelazione della scorsa stagione, sarà un nuovo giocatore dell’Atalanta

Il primo acquisto dell’era americana all’Atalanta è Ederson, centrocampista brasiliano, rivelazione della scorsa stagione con la maglia della Salernitana. Per battere la concorrenza, soprattutto dell’Inter, la squadra bergamasca ha messo sul tavolo circa 15 milioni di euro più il cartellino del giovane Matteo Lovato. Il centrocampista classe 1999, arrivato a Salerno nel mercato di gennaio dal Corinthians, si era messo in luce nella seconda parte di stagione nella grande rincorsa alla salvezza del club di Nicola. 15 partite con 2 gol e un assist che hanno acceso in pochi mesi i riflettori su di lui. L’Atalanta è stata brava e svelta ad anticipare tutti e regalarsi, dopo aver riscattato Merih Demiral dalla Juventus, il secondo colpo per la prossima stagione.


Da Salerno al sogno chiamato PSG

US Salernitana

C’è una storia di calciomercato attorno ad Ederson che per qualche settimana, nella scorsa primavera, aveva fatto sognare gli osservatori più romantici. Dopo l’exploit in Europa su di lui aveva messo gli occhi addirittura il PSG, con l’ex direttore sportivo Leonardo che avrebbe voluto portare il connazionale Ederson a Parigi. Una voce molto fondata che, al tempo, lo stesso calciatore aveva accolto con stupore: «Mi ha fatto piacere leggere di questo interessamento, è un riconoscimento per il mio lavoro. Quando è uscita l’indiscrezione ero concentrato sul finale di stagione con la Salernitana, ora ne parlerò con i miei agenti per vedere se ci sarà qualcosa di ufficiale». Di ufficiale poi non è arrivato nulla, a causa del ribaltone dirigenziale a Parigi, con l’addio di Leonardo e l’arrivo di Luis Campos. Sfumato il sogno parigino del ragazzo di Campo Grande, ci penserà Gasperini a farlo crescere. E chissà, magari più avanti a farlo arrivare proprio in una big europea. Non certo una novità per l’allenatore dell’Atalanta che nel corso degli anni ha cresciuto, formato e lanciato tantissimi giovani nel firmamento del calcio europeo.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: