Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Trapani, trovato morto un turista bergamasco scomparso da due giorni sull’isola di Marettimo: il cadavere in fondo a una scarpata a picco sul mare

Da venerdì scorso si erano perse le tracce dell’uomo, dopo che era uscito per un’escursione lungo un sentiero accidentato

È stato ritrovato morto un turista del Bergamasco di 57 anni, scomparso dallo scorso venerdì sull’isola di Marettimo, in provincia di Trapani. Dell’uomo si erano perse le tracce dopo l’uscita per un’escursione a Cala Bianca, lungo il sentire che dal paese passa per Punto Troia. A lanciare l’allarme era stato il gestore del B&B che lo ospitava, dopo che non lo aveva visto rientrare. A trovare il cadavere questa mattina 3 luglio sono state le squadre del Soccorso alpino e speleologo siciliano, che avevano perlustrato la zona con l’aiuto degli elicotteri dell’Aeronautica militare con termocamere e virosi ai raggi infrarossi, senza però trovare segnali della presenza dell’uomo. Abbandonate le ricerche dall’alto, le squadre sono sbarcate sull’isola ripercorrendo il sentiero particolarmente accidentato. Neanche le ricerche via terra sono state utili per ritrovare il turista, finché un nuovo sorvolo dell’elicottero ha permesso di individuare il cadavere in una scarpata a picco sul mare, in zona Punta Galera.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: