Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Caserta: la 28enne in pericolo di vita dopo un intervento per dimagrire torna a casa dai suoi figli

Era finita in coma e con gli organi devastati dopo un intervento di chirurgia bariatrica con by pass gastrico

Era finita in coma per le complicazioni insorte dopo un intervento per dimagrire, ma dopo 7 mesi è finalmente tornata a casa dai suoi figli. È la storia di Angela Iannotta, 28enne di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). La donna aveva rischiato la vita dopo un intervento di chirurgia bariatrica con by pass gastrico, finendo intubata e con gli organi interni devastati. L’equipe del professor Francesco Corcione del Policlinico Federico II l’aveva sottoposta circa un mese fa a un intervento «salvavita». Operazione riuscita, anche se le condizioni di Angela restano delicate e dovranno essere monitorate periodicamente.


Il travaglio di Angela negli ultimi mesi

Angela Iannotta era stata inizialmente operata in una clinica abruzzese. I primi problemi avevano iniziato ad affiorare poco dopo: febbre e difficoltà respiratorie e cardiache, oltre al vomito e a una perdita di peso repentina. Poi erano arrivati i i dolori gastrointestinali e ginecologici, oltre agli edemi agli arti. Aveva così deciso di sottoporsi a un secondo intervento, in una clinica del Casertano. Ma le sue condizioni si erano aggravate: una grave infezione aveva colpito alcuni suoi organi vitali interni (peritonite perforante, infezione a colon, pancreas e milza). Il marito della donna, assistito dagli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo, aveva sporto denuncia presso il commissariato di Marcianise della Polizia di Stato per fare luce sulla vicenda. La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha poi aperto un fascicolo per lesioni gravissime a carico del chirurgo che ha effettuato le operazioni.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: