Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Raggi cita i Maneskin per smentire mire sui 5 Stelle: «La gente parla, non sa di che cosa parla…»

Alla vigilia del concerto della band romana, l’avvocata cita il ritornello di una famosissima canzone della band per rispondere a chi parla dei suoi progetti politici dentro e fuori dal Movimento Cinque Stelle

A poche ore dall’atteso concerto dei Maneskin al Circo Massimo, l’ex sindaca di Roma utilizza proprio il grande evento per rispondere a chi – Corriere della Sera in testa – in queste ore parla dei suoi progetti politici dentro e fuori dal Movimento Cinque Stelle. «Siamo fuori di testa, ma diversi da loro. Parla, la gente purtroppo parla. Non sa di che cosa parla», scrive Raggi citando una strofa della famosissima canzone della band romana e aggiungendo in post scriptum: «Che bel testo. Vero?». Il riferimento sembra essere all’articolo firmato da Alessandro Trocino sul Corsera che parla di una possibile uscita dal Movimento da parte dell’ex sindaca. «Più che una tentazione, – scrive Trocino – una necessità. Perché per essere candidata avrebbe bisogno di una deroga alla regola del tetto dei due mandati. Grillo sembra aver chiuso a qualunque deroga ma non è detto». In realtà in queste ore, sono tante le opzioni in ballo per l’avvocata: dall’ingresso nel nuovo gruppo capitanato dall’amico-nemico Luigi Di Maio fino alla fondazione di un nuovo partito, magari con altra fuoriusciti del movimento. Raggi intanto smentisce con il rock dei Maneskin.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: