Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quarta dose, riaprono gli hub vaccinali nel Lazio. A Bolzano solo farmacie e ospedali

Nell’Alto Adige l’azienda ospedaliera non prevede grandi flussi per i nuovi richiami dedicati agli over 60. La Regione Lazio invece è la prima a far ripartire diversi hub

Riparte la campagna per la vaccinazione anti Covid con il Lazio che ha deciso di riaprire anche gli hub vaccinali già da questa settimana. Dopo la raccomandazione dell’Ema e dell’Ecdc sul ricorso alla seconda dose booster per gli over 60 e il via libera del ministro Roberto Speranza a seguire quelle indicazioni, le autorità sanitarie laziali sono state le prime ad annunciare la riattivazione del sistema di prenotazioni per la quarta dose. Dal prossimo 14 luglio sarà infatti nuovamente possibile mettersi in coda attraverso il portale regionale per il secondo richiamo dedicato ai più anziani. In questa nuova fase, restano confermati tutti i centri di medicina generale che già svolgono le vaccinazioni, le oltre 500 farmacie che hanno aderito alla campagna e in più gli hub. A essere riaperti su Roma saranno quelli di La Vela a Tor Vergatra, via Lamaro presso gli Studi di Cinecittà, la Stazione Termini, l’Istituto Spallazani e piazza Ostiense Acea.


Cautela a Bolzano

L’azienda sanitaria dell’Alto Adige invece ha deciso di non riaprire gli hub vaccinali, prevedendo un afflusso troppo basso per rimettere in modo tutta la macchina organizzativa dei mesi passati. La provincia Autonoma di Bolzano punterà quindi sulla rete delle farmacie che già somministrano le vaccinazioni e i centri di medicina generale.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: