Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Campagna body positive in Spagna, una modella denuncia: «Presa la mia immagine senza chiedermi il consenso»

È Nyome Nicholas-Williams la modella 30enne di Londra che ha denunciato il furto definendolo «irrispettoso e scorretto»

Non tutti hanno apprezzato la campagna spagnola che promuoveva il messaggio di body positivity in vista dell’estate e, tra questi, c’è proprio una delle donne inserite nell’immagine della campagna. Nyome Nicholas-Williams, modella 30enne di Londra, ha denunciato sul suo feed Instagram che il suo volto è stato utilizzato senza il suo permesso. La modella in questione è quella con il bikini color oro seduta sulla sabbia e con il volto verso la telecamera. «Ottima idea, ma pessimo modo di metterla in atto», ha scritto sui suoi social raccontando di come sia già la seconda volta che le accade una cosa simile. Già nel 2020 un’azienda di telefonia rubò una sua foto e la utilizzò per promuovere i propri prodotti.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Nyome Nicholas – Williams (@curvynyome)


«E il mio consenso?»

«Probabilmente non avrei detto di no se considerato che si tratta di una buona causa, ma andava chiesto il mio consenso. Così invece è frustrante. Sono stati scorretti e irrispettosi», ha scritto. L’illustratore dietro la composizione dell’immagine ha chiesto scusa a Williams, mentre il ministero spagnolo ancora non si è espresso in merito. «Mi hanno detto di aver usato la mia immagine perché erano a corto di tempo», ha spiegato la modella aggiungendo che le arriverà un risarcimento per il danno. «Capisco di essere una modella, e sì, posto anche foto in mutande, ma resta comunque il mio corpo», ha detto.

BBC | Nyome Nicholas-Williams / A sinistra la modella nella campagna, a destra la foto originale, 29 luglio 2022

La campagna

Lanciata ieri, 28 luglio, la campagna voleva lanciare il messaggio a tutte le donne di godersi l’estate senza porsi limiti dovuti agli standard estetici imposti dall’esterno. Nell’immagine, infatti, sono ritratte 5 donne con corpi ed etnie differenti in spiaggia. «Anche l’estate è nostra», è lo slogan del poster. Ad abbracciare la campagna anche Ione Belarra, ministra dei Diritti sociali, segretaria generale del partito di sinistra Podemos e responsabile dell’Agenda 2030 dell’Onu in Spagna.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: