Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sondaggi: centrodestra vicino alla maggioranza assoluta, il Terzo Polo è al 6%

La rilevazione di Emg: Salvini, Berlusconi e Meloni al 48%. Centrosinistra al 31%, M5s al 10%

Un sondaggio di Emg sulle elezioni del 25 settembre dice che la distanza tra centrodestra e centrosinistra si allarga, mentre il Terzo Polo (non ancora nato) è al 6%. La rilevazione dell’istituto di Fabrizio Masia è stata condotta tra l’8 e il 9 agosto. E mostra che le intenzioni di voto per il centrodestra sono al 48%, mentre il centrosinistra è al 31,5%. Anche per l’uscita di Azione dalla coalizione. Mentre il Movimento 5 Stelle è accreditato del 10%. Per quanto riguarda i partiti, Fratelli d’Italia è primo nelle preferenze del campione con il 24% ma è raggiunto in vetta dal Pd. La Lega è data al 12,5% mentre Forza Italia non si sposta dall’8%. +Europa è stimata al 3%, così come l’alleanza Sinistra ItalianaVerdi che ieri ha annunciato la candidatura di Ilaria Cucchi. Gli indecisi e gli astenuti sono il 44-45% del campione. E secondo Masia l’affluenza si fermerà al 66%. Sarebbero 7 punti in meno rispetto al 2018.


In un sondaggio realizzato tra il 22 e il 25 luglio Emg dava il centrodestra al 44 e il centrosinistra al 37,5. E il “Terzo polo” Calenda-Renzi? «È al 6%», spiega a Libero Masia, «ma dei margini di crescita ci sono, lo spazio c’è». Nel sondaggio di fine luglio Italia Viva era data al 4, mentre Azione insieme a +Europa al 6. Youtrend accredita il Terzo polo al 4,8, non una grande differenza. Riguardo la polemica tra Calenda e Pregliasco sui sondaggi d’agosto Masia spiega: «È vero che con la gente in spiaggia si fa più fatica, ma è altrettanto chiaro che se i sondaggi danno un partito all’8, al limite potrà essere al 6 o al 7, ma non al 4, e viceversa naturalmente. A inizio settembre le rilevazioni daranno un quadro ancora più preciso, però manca solo un mese e mezzo al voto e un sondaggio adesso dà comunque un quadro abbastanza definito».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: