Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
SPORT CalcioDAZNSerie ATvWeb

Ultimatum della Lega Calcio a Dazn: «Diteci entro le 16 come avete risolto i problemi»

In una lettera diffusa dall’agenzia stampa Ansa la Lega Calcio chiede risposte immediate alla piattaforma

Le scuse di Dazn non bastano. In una lettera visionata dall’agenzia stampa Ansa la Lega Calcio Serie A chiede a Dazn di chiarire entro le 16 oggi come la piattaforma di streaming intende «porre in essere ogni idonea azione per far si che i problemi tecnici vengano risolti». I problemi che molti tifosi hanno riscontrato nelle prime partite del campionato di Serie A hanno, secondo quanto riportato nella lettera, procurato un «danno irreparabile». Nella lettera si fa riferimento anche al fatto che nella giornata di oggi sono previste due gare importanti: «Questo in ragione del fatto che le gare in programma oggi vedono impegnate due società, Juventus e Napoli, con un grandissimo seguito di tifosi/utenti». La lettera prosegue spiegando che le promesse dell’azienda sono state disattese: «Le rassicurazioni da voi ricevute in vista dell’avvio del campionato con la vostra comunicazione del 2 agosto si sono dimostrate del tutte insufficienti e ci troviamo, ancora una volta, costretti a chiedervi conto dei gravissimi disservizi che hanno danneggiato la visione degli eventi da parte di numerosi utenti durante la prima giornata di campionato».


Lega Calcio ha accusato Dazn di aver replicato gli stessi problemi dello scorso anno: «Danno ulteriormente aggravato dalla circostanza che si era materializzato già nella prima stagione sportiva e si è oggi ripetuto all’inizio della seconda stagione sportiva (delle tre) previste dal contratto di licenza». Le ultime parole scritte nel documento lasciano intendere che potrebbero esserci azioni ben più gravi da parte della Lega Calcio: «Con ogni più ampia riserva di azione e ragione di danno a tutela della scrivente Lega, delle società associate e degli utenti fruitori del prodotto audiovisivo».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: