Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dugin al funerale della figlia Darya: «Quando era piccola “Russia” e “nostro impero” furono tra le sue prime parole» – Il video

Centinaia i partecipanti al funerale di Darya, uccisa con un’autobomba destinata al padre

E’ stato un intervento accorato quello che il padre Alexsandr, ha tenuto al funerale della figlia Darya Dugina, uccisa in un attentato nella capitale il cui obiettivo era in realtà proprio il filosofo vicino a Vladimir Putin. I partecipanti erano centinaia e hanno portato fiori nel centro televisivo Ostankino dove il ritratto della giovane in bianco e nero è stato esposto su una bara aperta. Seduti accanto alla bara il padre e la madre vestiti di nero. «E’ morta per il popolo, per la Russia, al fronte. Il fronte è qui», ha detto Dugin aprendo la cerimonia. Per poi elogiare le qualità di Darya come patriota russa, fin dalla tenera età: «Tra le sue prime parole ci sono state “Russia” e “nostro impero”, sono le parole che gli abbiamo insegnato».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: