Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Pioggia di missili dalla centrale Zaporizhzhia, le immagini del raid notturno. L’ipotesi di un lanciarazzi russo vicino l’impianto – Il video

In prospettiva il lancio pare essere avvenuto molto vicino alla centrale termica, ma gli stessi siti ucraini spiegano di non poter confermare l’ipotesi. Da settimane ormai Kiev e Mosca si accusano a vicenda degli attacchi alla centrale nucleare che si trova da tempo in mano russa

Nelle ultime ore ha iniziato a circolare un filmato notturno risalente alla notte tra il 2 e il 3 settembre che mostra il lancio di alcuni razzi nei pressi della centrale nucleare occupata dai russi di Zaporizhzhia, in Ucraina. I missili che si vedono – sostiene The Insider che ha analizzato il video – sono con ottime probabilità stati sparati dal sistema di lancio multiplo in forze all’esercito russo (MLRS). I fact checker della testata americana hanno confermato che le ciminiere che si vedono nel video sono quelle della centrale termica di Zaporizhzia nei pressi dell’impianto nucleare, da quest’informazione si evince che il filmato è stato registrato dall’altra sponda del fiume Dnepr, ma rimane «impossibile stabilire se i missili siano stati effettivamente lanciati dalla centrale nucleare», spiega Insider, che non esclude l’opzione. Stamattina l’agenzia stampa russa Tass aveva riportato che un propulsore della centrale nucleare sarebbe stato colpito con un proiettile d’artiglieria «dalle forze di Kiev». In seguito al colpo il propulsore sarebbe stato perforato, motivo per il quale non sarebbe più operativo. Lo ha fatto sapere Alexander Volga, a capo dell’amministrazione militare e civile russa nella zona. Da settimane ormai Kiev e Mosca si accusano a vicenda degli attacchi alla centrale nucleare che si trova da tempo in mano russa. L’ispezione dell’Agenzia Internazionale dell’Energia Atomica in corso da giovedì ha confermato che l’integrità della centrale è stata violata. La visita, però non è stata consentita a giornalisti ucraini e stranieri da parte delle autorità russe.


The Insider | L’impianto di Zaporizhzhia visto dall’altra sponda del Nipro. A sinistra la centrale termica, a destra i reattori nucleari

Continua a leggere su Open


Leggi anche: