Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, calano i ricoveri in terapia intensiva. Stabile l’indice Rt – Il monitoraggio Iss

Diminuiscono anche i ricoveri ordinari, anche se due regioni restano «a rischio moderato»

Indice di contagio stabile, calo dell’incidenza settimanale e dei ricoveri in terapia intensiva. Questi i dati salienti del monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute sulla pandemia di Coronavirus. Numeri incoraggianti, che confermano una progressiva diminuzione dei nuovi positivi e del tasso di occupazione negli ospedali. In una settimana, infatti, l’incidenza è passata da 197 casi ogni 100 mila abitanti a 186 casi. Stabile l’Rt medio calcolato su casi sintomatici, che rimane compreso in un range tra 0,88 e 0,97. Scende poi anche il tasso di occupazione delle terapie intensive: dall’1,9% dell’8 settembre all’1,4% di questa settimana. Un trend positivo che si riflette anche sui ricoveri ordinari, passati dal 6,5% a livello nazionale al 5,7%. Due le regioni classificate come «a rischio moderato», mentre le restanti sono tutte a rischio basso. La percentuale di casi rilevati tramite l’attività di tracciamento dei contatti si conferma all’11%. Stabile anche il numero di casi rilevati sulla base della comparsa dei sintomi: 51%, come la scorsa settimana. Nessuna grossa variazione anche per la percentuale di casi positivi diagnosticati tramite attività di screening: passati dal 38% della scorsa settimana al 37%.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: