Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le code chilometriche dopo l’annuncio di Putin al confine russo-finlandese erano una fake news

Oltre a un video presentato fuori contesto, non si hanno conferme dei 35km di coda per attraversare il confine con la Finlandia. Di fatto, le testimonianze parlano di 3 o 5 ore di attesa

Il 21 settembre 2022 Vladimir Putin annuncia la mobilitazione militare, dando il via a contestazioni pubbliche e fughe dalla Russia all’estero. Queste ultime, però, sono state raccontate attraverso video datati e dichiarazioni prive di fondamento. La fonte delle fantomatiche code da 35km al confine con la Finlandia provengono da un tweet di Sotiri Dimpinoudis, già noto a Open Fact-checking per un video falso, il quale condivide una clip per provare quanto afferma. Video ripreso anche da Open e che, a seguito di una verifica, risulta realizzato precedentemente all’annuncio della mobilitazione militare.

Per chi ha fretta

  • Il video condiviso da Sotiri risulta pubblicato il 19 settembre 2022 da un canale Youtube.
  • Sotiri non dimostra in alcun modo la presenza di code da 35km.
  • Le autorità finlandesi avevano inizialmente dichiarato di non riscontrare aumenti nel traffico in direzione del loro Paese.
  • Successivamente, le autorità finlandesi confermano un successivo aumento del traffico, pur sempre gestibile e non ai livelli riscontrati in passato durante la pandemia.
  • I media russi riportano le testimonianze dei cittadini che attraversano il confine, riscontrando tempi di attesa fino a 3 o 5 ore per il superamento della frontiera.

Analisi

Ecco il testo del tweet pubblicato da Sotiri:

#Breaking: just in – The traffic jam at the border with #Russia/#Finland has pilled up to 35KM and is rising by the hour, it is the only border who is still open for Russian civilians with shengen visas, after #Putin announced he will send 300.000 new troops to #Ukraine.

Una prima anomalia

Il video mostra realmente il confine tra la Russia e la Finlandia. Ciò che risulta strano è come, con temperature attuali tra i 10 e gli 11 gradi, ci sia un uomo con i pantaloncini corti. Non è l’unico, ma proseguiamo.

Dal video non è possibile constatare una presunta coda da 35km. Al massimo si vede una fila di macchine in attesa, lunga ma non sufficiente per confermare le affermazioni di Sotiri.

Un video datato

Il video risulta pubblicato dall’utente TikTok @igorinrussia da ben tre giorni. Lo stesso creator pubblica un commento nel suo post dove sostiene che sia stato ripreso prima dell’annuncio della mobilitazione militare, chiedendo a tutti di non diffonderlo con un contesto diverso e fuorviante («This video was filmed before announcements, dont take it out of context please»).

Una data precisa della pubblicazione del video la troviamo nel suo canale Youtube: il 19 settembre 2022.

Le code c’erano, ma non così lunghe

Attraverso il sito Windy.com possiamo vedere un lungo storico delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza. Ecco la situazione del 21 e del 22 settembre 2022 dalla Russia (come testimoniato da diversi screenshot pubblicati su Twitter).

Grazie a Google Street View possiamo confermare che il video è stato girato presso la frontiera di Vaalimaa.

Si tratta dello stesso punto del confine tra Russia e Finlandia indicato in un tweet, pubblicato alle 18:15 del 21 settembre 2022, da parte del responsabile della guardia di frontiera finlandese Matti Pitkäniitty:

Vaalimaa is busiest border crossing point at Finnish-Russian land border. You can see situation live from weather cam. This is from west side of Border Crossing Point. Lane on the left is for cars entering Finland and queue on right is exit to Russia.

Matti condivide un link al servizio Fintraffic dove è possibile consultare lo storico degli screenshot delle telecamere di sorveglianza presso il confine. Le abbiamo recuperate, dalle ore 15 del 21 settembre 2022 fino al giorno successivo. Ecco le immagini raccolte da Open dalle 15 alle 19 del 21 settembre:

Diversa è la situazione notturna, dove si forma una coda che verrà smaltita intorno alle ore 3 del mattino.

La versione finlandese

Come evidenziato dai media finlandesi, nel corso del tardo pomeriggio del 21 settembre, non si riscontravano code di particolare portata nel confine con la Russia. Una situazione confermata e resa nota anche dall’account Twitter ufficiale delle guardie di frontiera finlandesi:

Situation at Finland’s borders has not changed with the announcement of Russian moilization. There are videos circulating on social media, at least some of which have already been filmed before and now taken out of context. There is incorrect information in circulation.

In un tweet successivo, pubblicato alle ore 11 del 22 settembre, affermano che il traffico in entrata è aumentato nel corso della notte anche rispetto alle settimane precedenti. Tuttavia, il numero di auto non conferma in alcun modo le code chilometriche e la situazione risulta sotto controllo:

Incoming traffic at the eastern border increased during the night. Traffic has increased compared to previous weeks, but the amount is still small compared to the time before the pandemic. Our resources are sufficient and the situation is under the control.

Matti Pitkäniitty, in un tweet pubblicato nella mattinata del 22 settembre 2022, afferma che il traffico al confine è aumentato nel corso della notte e che nella giornata del 21 circa 4.824 cittadini russi avevano attraversato il confine.

La versione russa

Diversi articoli pubblicati dai media russi parlano di «impressionanti ingorghi» in direzione del confine con la Finlandia. Fontanka.ru riporta le foto inviate da un lettore, il quale racconta di un tempo di attesa di circa due ore e mezza per il superamento del confine.

Nel corso del 22 settembre 2022, media come NGS55.ru riportano che gli ingorghi al confine tra Russia e Finlandia sono in aumento. Secondo quanto riportato nell’articolo, pubblicato intorno alle ore 13, alcuni cittadini russi hanno dormito nelle proprie auto in attesa del passaggio. L’articolo riporta le informazioni fornite dal sito Nagranitse.ru dove avrebbero riscontrato code da 75 auto nel confine in direzione di Vaalimaa.

Anche il sito 78.ru riporta le testimonianze di cittadini russi che nel corso della giornata cercavano di attraversare il confine, impiegando anche 5 ore di attesa. Molte di queste testimonianze potrebbero arrivare dal un Telegram Nagranitse dove gli utenti condividono le loro foto e le loro esperienze nel tentativo di superare il confine.

«Questa è la coda dalla Russia» spiega l’utente che pubblica la foto nel gruppo Telegram russo con un messaggio inviato intorno a mezzanotte tra il 21 e il 22 settembre.

Conclusioni

Il video pubblicato da Sotiri, ripreso da diversi media (incluso Open), non ha nulla a che vedere con l’annuncio della mobilitazione militare di Vladimir Putin. Le riprese risultano pubblicate giorni prima. In nessun modo viene provata la presenza di una fantomatica coda da 35km in direzione del confine finlandese. A seguito dell’annuncio delle autorità di Helsinki, il traffico è iniziato ad aumentare nel corso della serata con tempi di attesa lunghi, come dichiarato dagli utenti russi in un canale Telegram e come dalle testimonianze riportate dai media russi. La situazione, comunque, resta sotto controllo e risulta gestibile dalle autorità finlandesi.

Ringraziamo anche i colleghi di Ellinikahoaxes che ci hanno fornito alcuni degli elementi mancanti per la nostra verifica.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: