Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La solidarietà della Nazionale iraniana alla protesta delle donne: il gesto durante l’inno – Il video

Era stato l’attaccante della selezione iraniana, Sardar Azmoun, tra i più duri a protestare contro la repressione delle manifestazioni a Teheran. Il giocatore del Bayer Leverkusen però aveva dovuto cancellare tutti i suoi messaggi sui social

Sono scesi in campo con una giacca nera sopra la maglia della Nazionale i calciatori iraniani scesi in campo ieri 27 settembre in Austria per un amichevole contro il Senagal. Un gesto che diversi osservatori, spiega l’agenzia Ansa, hanno considerato come un dichiarato sostegno alle donne iraniane che protestano dopo l’omicidio di Mahsa Amini, la 22enne morta mentre era sotto la custodia della polizia morale iraniana perché non aveva indossato in modo corretto l’hijab. Già nella selezione iraniana si era sollevata la protesta sui social dell’attaccante Sardar Azmoun, punta del Bayer Leverkusen in Bundesliga, costretto poi a cancellare i messaggi, così come alcuni suoi compagni di squadra in Nazionale, come riporta Iranwire. «Noi calciatori non possiamo esprimerci prima della fine di questo ritiro per via del regolamento interno della Nazionale – aveva scritto il calciatore – ma personalmente non sono più in grado di tollerare il silenzio».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: