Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cos’è davvero la “fabbrica di zanzare” di Bill Gates?

Il magnate americano ha realmente rilasciato delle zanzare “contro” le persone. Era uno scherzo innocuo per sensibilizzare sulla ricerca contro la malaria

Ormai citare Bill Gates per condire una teoria del complotto con protagonisti gli scienziati cattivi è un cliché di quelli che non possono mai mancare, come succede nella letteratura di genere. Almeno stavolta non si tratta di Covid e vaccini. Più in generale, nelle condivisioni Facebook più recenti leggiamo di liberare milioni di zanzare, allevate apposta per infettarci coi batteri che veicolerebbero.

Per chi ha fretta:

  • I progetti volti a modificare geneticamente le zanzare che trasmettono pericolose malattie sono ben noti nella letteratura scientifica.
  • Bill Gates rilasciò realmente delle zanzare “contro” alcune persone, ma erano del tutto innocue.
  • Il gesto serviva per sensibilizzare sulla ricerca contro la diffusione di malattie trasmesse attraverso alcune specie di zanzare.
  • Un progetto riguarda la diffusione di zanzare modificate per ridurre la loro capacità riproduttiva.

Analisi

Secondo questa narrazione Bill Gates sarebbe paragonabile a un oligarca russo, come quelli che vengono associati agli abusi del governo di Mosca. Ecco un post Facebook dove viene condivisa la teoria:

La “fabbrica di zanzare” colombiana di Bill Gates alleva 30 milioni di zanzare infettate da batteri a settimana. Vorrebbe disseminarle per il mondo a scopi benefici. Spiegatemi poi perché questi personaggi li chiamano filantropi [ma] se sono Russi sono oligarchi.

Bill Gates e zanzare: cosa c’è di vero

A quanto pare Gates ha realmente rilasciato uno sciame di zanzare addosso alla gente. Era uno scherzo che fece durante un TED del 2009, per sensibilizzare sulla lotta contro le malattie trasmesse dalle zanzare (ovviamente le sue erano prive di patogeni), come la malaria, generalmente nei Paesi in via di sviluppo. «Non c’è motivo per cui solo i poveri dovrebbero avere questa esperienza», disse. Nel seguente video potete vedere il momento in cui il Magnate libera gli insetti (minuto 5:14):

Effettivamente la fondazione di Bill e Malinda Gates è realmente impegnata in un progetto che prevede il rilascio di una grande quantità di zanzare. La storia è stata già distorta nel 2021 per sostenere che tali zanzare avrebbero trasportato dei chip, come riportano i colleghi di Snopes. Era previsto il rilascio di 150 mila zanzare Aedes aegypti, nota per trasmettere diverse malattie. Parliamo di esemplari modificati geneticamente in modo da ridurre le loro capacità riproduttive. Altri tentativi di questo tipo sono ben noti e documentati nella letteratura scientifica.

Conclusioni

Sì, Bill Gates ha contribuito a dei progetti volti a rilasciare zanzare geneticamente modificate, allo scopo di ridurre la popolazione di alcune specie che trasmettono malattie alle persone. È noto anche un episodio in cui il Magnate ha realmente rilasciato delle zanzare “contro” delle persone che erano venute ad ascoltare una sua conferenza, durante un TED del 2009. Tutti episodi innocui che sono stati estrapolati dal loro contesto per insinuare diabolici piani occulti contro la popolazione.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: