Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Perché Francesco Totti e Ilary Blasi hanno rotto sulla separazione consensuale: i 20 mila euro di alimenti e le borse da restituire

La conduttrice ha chiesto un totale di 37mila euro per sé e i figli. L’ex Capitano ha detto no

La rottura nella causa di separazione tra Francesco Totti ed Ilary Blasi è stata determinata dagli alimenti. Per firmare la separazione consensuale la conduttrice dell’Isola dei Famosi ha chiesto 20 mila euro per sé e 17.500 euro in totale per i tre figli Christian, Chanel e Isabel. Un totale di 37 mila euro, prendere o lasciare. E Totti ha lasciato. L’ex capitano della Roma ha controproposto zero euro per lei e 7 mila totali mensili per i ragazzi. Questo ha causato la scelta di lasciar decidere il tribunale. Ma Blasi ha anche cercato di riprendersi le borse che Totti ha candidamente confessato di averle nascosto. Per ripicca, a suo dire, dopo la presunta sparizione della sua collezione di Rolex. Adesso anche gli avvocati di Totti pensano di fare la stessa mossa per riavere gli orologi. È il Corriere della Sera ad illustrare oggi i dettagli della separazione tra Totti e Blasi. Partendo da un video che mostra lei e il padre che svuotano la famosa cassetta di sicurezza nel caveau della banca. E arrivando alla famosa controproposta di Totti sugli alimenti. Che è stata vista come un affronto dall’entourage di Ilary. E così l’accordo di mantenimento che stavano stipulando. I due avevano provato a seguire la via della separazione con negoziazione assistita.


Si tratta delle procedure introdotte nel 2014 che consentono di conseguire lo status di separazione saltando le procedure del tribunale. Secondo la procedura i coniugi e i loro legali stabiliscono le regole sull’affido dei figli minori e le disposizioni di carattere patrimoniale. E si decide chi dovrà provvedere al mantenimento. L’accordo raggiunto viene di solito sottoposto all’autorizzazione del giudice e trasmesso all’anagrafe comunale per la notifica. Invece con la separazione consensuale in tribunale dovranno attendere tra i 6 e i 7 mesi per lo stesso procedimento. L’accordo prevedeva la liquidazione delle quote delle due società Number Five e Società Sportiva Sporting Club Francesco Totti. Poi ci sono i beni. Blasi è proprietaria di un appartamento a Milano, uno a Roma, due garage e di una nuda proprietà su una porzione della villa coniugale. Totti è proprietario della villa all’Eur, della casa a Sabaudia e di un villino nel quartiere Axa. Oltre a un appartamento nel quartiere, due magazzini e due garage.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: