Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, spari contro un convoglio di auto che stava lasciando Kupiansk, vicino Kharkiv: 24 le vittime, tra cui 13 bambini – Il video

Il capo dei servizi segreti di Kiev afferma che un «gruppo di ricognizione degli occupanti» ha fatto fuoco con «armi leggere e a distanza ravvicinata»

Mentre a Lyman le truppe ucraine sono riuscite a circondare quelle russe e a prendere il controllo delle strade, più a nord, a Kharkiv, almeno 24 civili sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco mentre stavano lasciando la regione in auto. Secondo alcuni media locali, 13 di questi sarebbero bambini. Tra le vittime ci sarebbe anche una donna incinta. A riferirlo è il governatore locale, Oleh Syniehubov, citato dalla Ap online «Queste sono le conseguenze dell’attacco a un convoglio di sette auto. Un atto crudele che non può essere giustificato». L’assalto sarebbe avvenuto lo scorso 25 settembre intorno alle 9, nel distretto liberato di Kupiansk, nella cosiddetta “zona grigia” che lo separa da Svatov, nella zona occupata, e da ieri formalmente annessa, del Lugansk. Il capo dei servizi di sicurezza di Kiev, Vasily Malyuk, indica l’autore dell’attacco in un «gruppo sovversivo e di ricognizione degli occupanti» che avrebbe agito a «distanza ravvicinata e con armi leggere».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: