Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Miss Ucraina e miss Russia nella stessa stanza in hotel, scoppia il caso al concorso di bellezza

La modella ucraina con un post sui social ha invitato i suoi follower a scrivere agli organizzatori di Miss Grand International 2022 per protestare contro il trattamento subito

È polemica al concorso di Miss Grand International 2022 in Indonesia, dove la rappresentante per l’Ucraina, Olga Vasyliv, e la russa, Ekaterina Astashenkova, si sono ritrovate a condividere la stessa camera in albergo. Con un lungo post sui social Vasyliv ha sfogato il malumore dopo aver ricevuto la notizia. «Il mio scopo è quello di parlare al mondo del mio Paese, dello spirito ucraino, della nostra bellezza, della nostra forza e di ciò che stiamo affrontando in questo momento», ha premesso. Ha riferito di aver ricevuto una lettera in cui le veniva annunciato che la sua compagna di stanza sarebbe stata la miss russa. «Mi ha provocato rabbia e dolore», ha scritto per poi definire Mosca «un paese terrorista e dispotico, che ha accantonato la legge e l’ordine, una quella macchia disgustosa sul nostro bellissimo pianeta».


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da OLGA VASYLIV (@olgavslv)


«Gli organizzatori? politicamente insensibili»

La modella ucraina si è rivolta agli organizzatori del concorso: «Credetemi, io sono per la pace, per l’amore, per l’amicizia, per il sostegno, ma non verso coloro che non posso perdonare. Non per coloro che hanno torturato i miei fratelli e le mie sorelle. Non per coloro che hanno tolto la vita a tanti ucraini. Io, le mie opinioni e i miei sentimenti siamo importanti. La mia Ucraina è importante». Oltre che dalla miss ucraina, gli organizzatori sono stati definiti «politicamente insensibili» nei commenti del post di sfogo della modella. Olga Vasyliv ha poi invitato i suoi follower a scrivere agli organizzatori per denunciare la loro scelta, utilizzando gli hashtag #cancelrussianculture e #russiaisaterroriststate.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: