Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I falsi video e le teorie che circolando sull’esplosione sul ponte di Kerch in Crimea

Dai filmati fake alle teorie sul dove sarebbe stato posizionato l’esplosivo, dal camion-bomba alla barca-bomba

L’esplosione sul ponte di Crimea, noto come ponte di Kerch, ha scatenato diverse reazioni e non è mancata la diffusione di immagini, video e relative teorie sull’accaduto. Al momento rimangono certe la data dell’accaduto, l’8 ottobre 2022, e i danni causati come il crollo di una delle corsie. Le colpe vengono date principalmente a un camion-bomba, il quale sarebbe esploso proprio nel tratto dove parallelamente stava passando il treno che ha preso fuoco, ma si parla anche di una barca-bomba o di esplosivi piazzati sotto la struttura.

I video delle telecamere

Sono principalmente due i video delle telecamere di sorveglianza dove è possibile vedere il momento esatto in cui un camion percorre il tratto di strada poco prima dell’esplosione. In entrambi, non c’è dubbio che questo sia andato distrutto insieme a un’automobile che in quel momento lo stava sorpassando.

Circola un terzo video, questa volta associato all’esplosione dell’otto ottobre 2022 da diversi canali e account Twitter ucraini. Ci sono due problemi: la scena viene ripresa in pieno giorno e si tratta di una clip datata.

Il video circolava già nel mese di maggio 2022 in alcuni canali Telegram ucraini, i quali spiegavano già che si trattava di un falso.

La teoria della barca sotto il ponte

Nel corso della giornata era circolata un’altra teoria, quella di una barca-bomba che sarebbe stata vista passare sotto il ponte nell’istante prima dell’esplosione:

Vedete anche voi in basso a sinistra, un secondo prima dell’esplosione, una barca che arriva? Quando la barca arriva sotto il ponte Booooom

Una teoria che circolava anche nei canali Telegram russi e ucraini, mostrando il punto dove sarebbe stata avvistata la presunta imbarcazione. Ecco un post del canale @UAonlii dove viene indicato il punto:

A sinistra trovate il fotogramma dove indicano il luogo dove sarebbe stata individuata la barca, a destra il fotogramma del video con maggiore risoluzione che abbiamo riscontrato online.

In realtà si tratta di un’onda, ma non basta. Il punto dove sarebbe stata individuata la fantomatica imbarcazione non è situato nell’area del ponte che ha subito particolari danni, come possiamo vedere dalle riprese della telecamera di sorveglianza:

I danni, inoltre, sono stati riscontrati nella corsia “esterna” del ponte, quella in direzione della Crimea.

L’esplosivo era sotto il ponte?

I dubbi sul camion-bomba non passano solo sulla teoria della fantomatica barca.

Si pensa che sia stato posto dell’esplosivo sotto il ponte con «elementi incendiari che hanno appiccato il fuoco sul treno cisterna».

Dalle telecamere di sorveglianza si nota il camion, mentre non si riscontrano pezzi del ponte che “volano in aria”. Possiamo, inoltre, notare alcuni elementi piegati verso l’esterno dal punto dove si trovava il mezzo.

Grazie a una delle immagini satellitari di Maxar possiamo notare il manto stradale “bruciato” a causa dall’esplosione, un elemento che non sostiene la teoria dell’esplosivo posto nella parte inferiore del ponte.

Se fosse stato posto dell’esplosivo sotto il ponte, i danni si sarebbero notati. In questa foto, scattata nell’area sottostante, sembra escludere del tutto la teoria.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: