Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sei navi russe sul Mar Nero, suonano le sirene d’allarme in tutta l’Ucraina: «Esplosioni a Kiev e Odessa»

I servizi di emergenza hanno inviato messaggi di allerta a tutti i telefoni cellulari del paese., Due lanciamissili tra le imbarcazioni

Suonano di nuovo le sirene in Ucraina stamane. I servizi di emergenza hanno inviato messaggi di allerta a tutti i telefoni cellulari del paese avvertendo che potrebbero verificarsi attacchi nel corso della giornata. Ventiquattro ore dopo che la prima pioggia di missili russi, che ha colpito anche Kiev, l’allarme raid aereo è stato attivato per tutta l’Ucraina, tranne che per la Crimea che è occupata dai russi. E nel frattempo arrivano anche segnalazioni che riguardano sei navi della Russia che attualmente si troverebbero nel Mar Nero. Secondo il sito bielorusso d’opposizione Nexta dice che tra queste ci sono due lanciamissili. Intanto è salito ad almeno 19 morti e 105 feriti il bilancio degli attacchi missilistici sferrati ieri dalle forze russe sul territorio dell’Ucraina. Lo ha reso noto il Servizio di emergenza statale del Paese. Nella notte un raid russo ha colpito ancora una volta Zaporizhzhia. La stampa ucraina riferisce di esplosioni nella regione di Odessa e Vinnitsa.


La Tass scrive che si sentono esplosioni nelle regioni di Kiev e Khmelnytsky. «Sono state segnalate esplosioni nella regione di Odessa, Ci sono notizie di esplosioni a Vinnitsa», si legge nel canale Telegram di Unian.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: