Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Samantha Cristoforetti è la seconda donna astronauta al mondo per permanenza in orbita: con la missione Minerva è arrivata a 370 giorni

Al primo posto è la quasi irraggiungibile americana Peggy Whitson, arrivata a 665 giorni con la Nasa

Con quasi 370 giorni complessivi, Samantha Cristoforetti è diventata la seconda donna astronauta al mondo ad aver trascorso in orbita il periodo più lungo. Ammarata la scorsa notte al largo della Florida con la capsula Crew Dragon, Cristoforetti arriverà nelle prossime ore all’aeroporto di Colonia, in Germania. Ad attenderla ci sarà Giorgio Saccoccia, presidente dell’Agenzia spaziale italiana (Asi). La missione Minerva portata avanti dall’astronauta italiana dell’Agenzia spaziale europea (Esa) ha avuto «un valore simbolico altissimo». Questa ha tenuto Cristoforetti nello spazio per 170 giorni, che si sono aggiunti agli altri 200 che aveva trascorso sulla Stazione spaziale nel 2014 durante Futura, la sua prima missione. Anche se l’americana Peggy Whitson, l’astronauta della Nasa, sembra quasi irraggiungibile con i suoi 665 giorni accumulati in 4 missioni diverse. «Sono tantissimi i messaggi che Samantha ha inviato a Terra dalla Stazione Spaziale in un momento così delicato a livello mondiale», ha detto Saccoccia ad Ansa riferendosi alla collaborazione tra astronauti di diverse nazionalità che persiste sulla stazione orbitale. «È stata una missione completa, ricca di eventi e di attività», ha ricordato il presidente dell’Asi, «Samantha ha condotto esperimenti per l’Asi e per l’Esa e ha ottenuto importantissimi riconoscimenti», come ad esempio il comando della Stazione spaziale internazionale e la passeggiata spaziale di luglio.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: