Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Solidarietà di Mario Draghi alla campionessa di pallavolo Paola Egonu: «È un orgoglio dello sport italiano»

L’atleta azzurra ieri ha annunciato che sta pensando di lasciare la Nazionale perché presa di mira ad ogni partita, spesso con espressioni razziste

Arriva solidarietà da Mario Draghi alla campionessa di pallavolo Paola Egonu, a seguito dello sfogo di ieri, 15 ottobre, in cui ha annunciato che sta pensando di lasciare la Nazionale. A parlarne è l’account ufficiale di Palazzo Chigi su Twitter che riferisce di una telefonata avvenuta in mattinata tra i due: «L’atleta azzurra è un orgoglio dello sport italiano, avrà future occasioni per vincere altri trofei indossando la maglia della Nazionale». Egonu è infatti considerata una delle giocatrici più forti al mondo. Ieri, nonostante la vittoria contro le statunitensi, è stata ripresa in uno sfogo in lacrime con il suo procuratore Marco Raguzzoni. «Basta, basta, basta. Non puoi capire, non puoi capirmi, è stancante. Mi hanno chiesto addirittura perché sono italiana. Questa è la mia ultima partita con la Nazionale», ha detto per poi aggiungere in un secondo momento come ad ogni partita venga sempre «presa di mira». Si tratta di una tensione che la campionessa azzurra vive da tempo a causa degli insulti razzisti ricevuti. In particolare, a far culminare la situazione sono stati quelli che ha subito in seguito alla sconfitta contro il Brasile. Per questi motivi, Egonu ha riferito che sulla sua permanenza in Nazionale «ci sta pensando». Un avviso che non ha lasciato indifferente il presidente del Consiglio uscente.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: