Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’avvertimento di Medvedev a Israele: «Stop a relazioni diplomatiche se fornirà armi a Kiev»

Finora Gerusalemme aveva sostenuto l’Ucraina solo fornendo aiuti umanitari

«Sembra che Israele fornirà armi al regime di Kiev. Una mossa molto avventata. Distruggerà tutte le relazioni tra i nostri Paesi». Lo afferma Dmitry Medvedev, ex presidente della Federazione Russa e attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza del Cremlino. Finora il governo israeliano ha sostenuto l’Ucraina solo con aiuti umanitari, ma negli ultimi giorni, secondo alcuni giornali internazionali, starebbe pensando di fornire anche assistenza militare. Se questo avverrà, avverte Medvedev, la Russia taglierà i rapporti diplomatici con Gerusalemme. «Non sto parlando del fatto che i fanatici di Bandera fossero nazisti e rimasero tali», ha aggiunto l’ex presidente russo, facendo riferimento al leader di inizio secolo dell’Organizzazione dei nazionalisti ucraini. «Basta guardare il simbolismo dei loro moderni scagnozzi. Se vengono fornite armi, allora è tempo che Israele dichiari Bandera e Shukhevych (figura di spicco del nazionalismo ucraino – ndr) come degli eroi».


Foto di copertina: EPA/JULIEN WARNAND | Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitrij Medvedev


Continua a leggere su Open

Leggi anche: