Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Grazie Mario»: il tributo cinematografico del Consiglio europeo a Draghi – Il video

«We wish you the very best for the future. Whatever it takes», ha commentato Charles Michel su Twitter

Mario Draghi che si aggiusta la giacca e sorride in camera. Mario Draghi che elogia l’unità europea davanti ai giornalisti. Mario Draghi che condanna la guerra di Putin. Il tutto accompagnato dal crescendo di una musica trionfale. «Grazie Mario»: l’ultimo Consiglio europeo a cui ha partecipato il premier uscente si è concluso tra messaggi di affetto e riconoscenza, e con un tributo speciale. Ovvero un video della durata di un minuto, trasmesso durante il summit e rilanciato sui social, che ripercorre alcuni dei momenti cruciali del suo operato. A cominciare dal celebre “Whatever it takes” pronunciato nel 2012 (e considerato il punto di svolta nella crisi del debito sovrano europeo), sino al suo primo ingresso ad un vertice del Consiglio Ue in veste di premier, nel maggio 2021. Una tenera dedica che Draghi, secondo quanto riporta Eunews, ha accolto ricordando che «tutti considerano l’UE una fonte di sicurezza, stabilità e pace. Dobbiamo tenerlo presente come stella polare per il futuro, soprattutto in tempi difficili come questi».


«We wish you the very best for the future. Whatever it takes», è l’augurio del presidente del Consiglio Ue Charles Michel che rincara la dose su Twitter. Un saluto sentito e speciale, ma non il primo. Un video analogo, della durata di ben 2.24 minuti, era stato proiettato nel corso dell’ultimo vertice a cui ha partecipato Angela Merkel (per lei, il 107esimo). I vertici dell’Ue-27 si dichiararono a dir poco affranti. «Senza Angela sono come Roma senza il Vaticano o Parigi senza la Tour Eiffel», fu il grido di dolore di Michel.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: