Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il difensore dell’Udinese Bijol parcheggia sulle strisce, una donna gli imbratta l’auto per protesta – La foto

Il calciatore nazionale sloveno è stato multato dalla polizia locale, ma intanto ha già promesso di denunciare l’autrice degli sfregi sull’auto

Imbrattata l’auto di lusso del calciatore Jaka Bijol, difensore 23enne dell’Udinese e della nazionale slovena. È questa la protesta di una donna contro un parcheggio selvaggio sulle strisce pedonali in centro a Udine effettuato da Bijol. «Non parcheggiare qui», gli scritto sui finestrini assieme ad altre frasi. Secondo Trivenetogoal si tratterebbe di un pennarello indelebile, mentre altri riferiscono di un rossetto. È successo oggi pomeriggio, 11 novembre, attorno alle 15 prima della partenza del calciatore per la trasferta di Napoli. Erano stati chiamati i vigili, ma nell’attesa la donna ha estratto un oggetto dalla borsa e ha imbrattato la carrozzeria e i vetri della potente Porsche con scritte in inglese. L’auto, secondo quanto appreso finora, era sulle strisce pedonali in prossimità di un incrocio pericoloso. Poco dopo, sul luogo è arrivata la polizia che fatto una multa di quasi 100 euro al calciatore per sosta vietata. A seguito di quanto accaduto, la società Udinese Calcio ha dichiarato: «In merito all’episodio coinvolgente il nostro calciatore Jaka Bijol, la cui auto è stata imbrattata questo pomeriggio, comunichiamo che verrà sporta querela nei confronti di chi si è reso responsabile di questa azione».


TRIVENETOGOAL / Auto di Jaka Bijol imbrattata, Udine, 11 novemebre 2022

Continua a leggere su Open


Leggi anche: