Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Elon Musk non ha licenziato una dipendente in diretta

Il video che riprende il presunto momento del licenziamento è stato realizzato montando insieme pezzi di clip diverse

Su Facebook è diventato virale un video in cui il neo padrone di Twitter, Elon Musk, licenzia una sua presunta dipendente nel corso di quella che sembra essere la registrazione di un podcast o di un programma radiofonico. Non sorprenderebbe troppo, considerando il caos che ha travolto l’azienda dopo il suo arrivo, tra dimezzamento del personale e tentativi di stravolgimento nelle modalità di verifica degli account. Ma, anche se plausibile, non è quanto realmente accaduto.

Per chi ha fretta:

  • In un video virale si vede Elon Musk, patron di Tesla e neo proprietario di Twitter, licenziare in diretta una dipendente dell’azienda legata al social.
  • In realtà però l’episodio non è mai accaduto.
  • Il video che riprende il presunto momento del licenziamento è stato realizzato montando insieme pezzi di clip diverse.
  • Il suo autore l’ha condiviso specificando come si trattasse di un contenuto satirico. Molti utenti l’hanno però preso sul serio.

Analisi

«Elon Musk, nuovo proprietario di Twitter, ha licenziato in onda il capo della censura», si legge in un post condiviso su Facebook. In allegato compare un video, condiviso anche da quest’altro utente, che scrive: «Elon Musk licenzia in diretta radio Vijaya Gadde EX-capo dell’ufficio legale, delle politiche, del trust e della sicurezza di Twitter». In questo post vengono aggiunti ulteriori dettagli:

«Ecco come Elon Musk licenzia in diretta la “capa” della censura di Twitter.La donna in video è Vijaya Gadde, head of legal di Twitter fino al 27/10/2022. Si tratta del dirigente dell’ufficio legale della Compagnia che ha preso la decisione di poter escludere Trump da Twitter. Nel 2021, a 48 anni, ha guadagnato 18 milioni di dollari, e la pupilla di Jack Dorsey, il fondatore, è ovviamente una democratica cresciuta in un importante studio della Silicon Valley. Twitter presto sarà una bocca di fuoco di Trump e molte verità saranno rivelate. Niente e nessuno fermerà quello che deve succedere!».

Elon Musk ha preso il controllo di Twitter lo scorso 28 ottobre, dopo aver acquistato il social network alla modica cifra di 44 miliardi di euro. Ha immediatamente iniziato a sciogliere il suo consiglio di amministrazione, licenziando tra gli altri Vijaya Gadde, il direttore generale Parag Agrawal e il direttore finanziario Ned Segal. Musk ha poi dato il benservito a circa la metà del personale di Twitter (circa 7.500 dipendenti). La decisione non ha sorpreso, perché da tempo circolavano rumors riguardo le sue intenzioni, ma la brutalità del metodo ha comunque creato scalpore, nonostante a distanza di pochi giorni alcuni dei licenziati siano stati richiamati. 

Il montaggio

La vicenda, in ogni caso, ha poco a che fare con il video incriminato. Notiamo che la fonte è un account che si chiama @damonimani. L’account è collegato al produttore di video danese Damon Imani, che pubblica regolarmente montaggi umoristici. Troviamo sui suoi account Instagram e Twitter il video di Vijaya Gadde ed Elon Musk, postato il 29 ottobre 2022, con la menzione “parodia” nel post di Instagram e sotto il tweet.

L’intervista con Vijaya Gadde, da cui provengono diverse immagini utilizzate nel video incriminato, risale a un episodio trasmesso il 5 marzo 2019 sul canale YouTube di Joe Rogan. La frase che pronuncia del video “satirico” («Penso che abbiamo fallito su diversi punti») viene arriva al minuto 26.31, in risposta a una domanda sulla messa al bando di alcuni account dal social network. In particolare, si approfondiva il tema della discutibile trasparenza nella comunicazione agli utenti di eventuali cambi nelle regole del social.

Gli estratti che mostrano Elon Musk sono stati invece tratti da un altro episodio dello show “The Joe Regan experience”, andato in onda il 7 settembre 2018. In questo episodio, Elon Musk parla del futuro dell’intelligenza artificiale. Ma non bastano queste clip da sole a completare il puzzle: gli audio usati nel video, in cui si sente il miliardario dire «il fallimento comporta una pesante sanzione» e «sei licenziato», vengono da una terza fonte.

Il riferimento è a un’altra intervista, condotta il 28 febbraio 2020 e pubblicata il 2 marzo sul canale YouTube “The Space archive”. «Innovation is rewarded, making a mistake along the way does not come with a big penalty, but failure to try to innovate at all comes with a big penalty. You’ll be fired», afferma Musk. Ovvero: «L’innovazione viene premiata, fare un errore lungo la strada non viene penalizzato, ma non tentare affatto di innovare comporta una pesante penalità. Sarai licenziato».

Conclusioni

Elon Musk non ha licenziato una dipendente in diretta. Il video che riprende il presunto momento del licenziamento è stato realizzato montando insieme pezzi di clip diverse. Il suo autore l’ha condiviso specificando come si trattasse di un contenuto satirico. Che molti utenti hanno però preso sul serio.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: