No! Questo video non prova che i canali cinesi offuschino i tifosi senza mascherine ai Mondiali in Qatar

Non ci sono prove per sostenere che il canale cinese CCTV abbia offuscato i tifosi durante la diretta delle partite

Secondo diversi post e articoli, l’emittente cinese CCTV starebbe oscurando i tifosi degli stadi per non farli vedere senza mascherine durante la Coppa del Mondo in Qatar. Tutto sarebbe nato da un tweet di un utente chiamato “Wall Street Silver“, il quale pubblica un montaggio di alcune scene salienti di due partite del mondiale dove il canale cinese avrebbe offuscato le tifoserie. Il 27 novembre, giorni dopo, un altro utente denuncia delle immagini tagliate (non offuscate) riportando due video per dimostrare la sua accusa.

Per chi ha fretta

  • Un utente ha pubblicato un video montato con degli spezzoni di partite trasmesse da CCTV e pubblicate in una piattaforma cinese nota come Douyin.
  • Non si riscontrano i video sulla piattaforma, dove però si possono vedere altre partite del Mondiale senza scene offuscate.
  • Nel video risultano oscurate anche parti delle infografiche “mobili” fornite durante la partita, mentre rimangono visibili quelle fisse.
  • Non risultano altri video del genere che denuncino tale operazione.
  • Sia su Douyin che sul proprio sito, la televisione cinese CCTV non oscura il pubblico e in diversi casi mostra dei primi piani dei tifosi privi di mascherine.

Analisi

Ecco una delle condivisioni Facebook dove riscontriamo la narrazione legata al video:

Il video diffuso online viene condiviso tramite Telegram:

Scaricando il file dal canale @concernedlawyersnetwork, il nome file ci conduce a un account Twitter @WallStreetSilv e alla pubblicazione del 23 novembre 2022:

BREAKING : Chinese media blur the spectators at Qatar World Cup.

They don’t want Chinese people to know that people in other countries don’t wear masks anymore …

Non è propriamente un account TikTok

Il video condiviso dall’account @WallStreetSilv riporta il logo di TikTok e il nome dell’utente @CMG_yangshipin che avrebbe creato il video. Non lo troverete su TikTok, ma sulla piattaforma Douyin.com (per chi non lo sapesse, è praticamente l’origine di TikTok). In questo caso, si tratta dell’account Douyin ufficiale del canale “Yangshipin” del China Media Group che trasmette le immagini dell’emittente statale CCTV.

Cercando tra i video del canale cinese su Douyin, eccone uno del 22 novembre 2022 relativo alla partita tra Messico e Polonia, dove è possibile osservare senza alcun problema il pubblico.

Stessa situazione per un video relativo a Francia e Australia, sempre del 22 novembre 2022.

La partita Stati Uniti – Galles

Nel video diffuso da @WallStreetSilv risulta riconoscibile la partita tra Stati Uniti e Galles. Stranamente, anche l’infografica (in movimento) del risultato in corso del canale televisivo cinese viene sfuocata. Risulta invece visibile il logo in alto a sinistra (fisso), un elemento che ci porta a comprendere che quell’effetto censorio non sia opera del canale cinese.

Sembra inoltre difficile parlare censura cinese nelle immagini della partita completa e pubblicata su Douyin, dove sono presenti tutte le partite finora disputate. Il pubblico, come possiamo notare, è ben visibile.

Troviamo anche riprese dirette dove è possibile vedere chiaramente i volti dei tifosi.

Ecco i tifosi del Galles:

In un altro canale Douyin, in una pubblicazione del 22 novembre e precedente al tweet di @WallStreetSilv, troviamo le stesse riprese della partita (in particolare il goal dell’americano Weah) senza censure.

Le immagini di CCTV

Se andiamo nel sito di CCTV, le immagini della partita trasmesse nel telegiornale non risultano censurate.

Nel video di @WallStreetSilv vengono riportate le immagini della partita tra Olanda e Senegal, trasmesse nel telegiornale di CCTV senza censura del pubblico.

Il telegiornale trasmette anche l’esultanza dell’olandese con il pubblico ben visibile senza mascherine. Tutte immagini che sono state trasmesse il 22 novembre 2022, un giorno prima del tweet dell’utente Twitter @WallStreetSilv.

La partita tra Giappone e Costa Rica

Secondo quanto riportato da Ansa, l’emittente statale CCTV avrebbe tagliato le inquadrature ravvicinate dei tifosi senza mascherina durante la partita tra Giappone e Costa Rica. In questo caso non si parla di immagini sfuocate, ma di tagli netti delle scene, una situazione che però non risulterebbe almeno suy Douyin con i tifosi giapponesi:

Lo stesso discorso vale per i tifosi della Costa Rica:

Nell’articolo di ANSA leggiamo che ci sarebbe stato un numero minore di inquadrature della folla rispetto alla trasmissione in diretta su Douyin. La questione sarebbe stata lanciata in un tweet del 27 novembre di Mark Dreyer, citato dal South Chine Morning Post. Di risposta, diversi utenti hanno condiviso le immagini della televisione cinese dove si possono notare i volti sugli spalti dei tifosi senza mascherine.

Di fronte allo scetticismo degli utenti, Dreyer pubblica altri tweet dove confronta le immagini trasmesse dalla BBC e dalla cinese CCTV, evidenziando di come quest’ultima non trasmetta i volti dei tifosi spostando l’attenzione su un allenatore.

Scene non mostrate, ma che rimangono presenti sulle piattaforme web del canale televisivo cinese CCTV, anche nelle gallerie pubblicate nella sezione dedicata alla Coppa del Mondo.

Conclusioni

Il video pubblicato da @WallStreetSilv con il pubblico offuscato è già in partenza un montaggio di diverse clip che sarebbero state diffuse sulla piattaforma cinese Douyin. A tradire il messaggio è l’offuscamento delle infografiche “mobili” dove viene riportato il risultato della partita in corso. Non si riscontrano attività censorie di quel tipo nelle immagini trasmesse online dal canale televisivo cinese CCTV, il quale riprende in diverse occasioni il pubblico del Mondiale in primo piano e senza mascherine.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: