L’affondo della first lady Olena Zelenska: «Una Norimberga per i crimini di guerra dei russi»

La richiesta agli alleati della moglie di Zelensky nell’intervento al Parlamento britannico

La first lady ucraina Olena Zelenska non ha dubbi: è ora di istituire un tribunale speciale internazionale contro la Russia perché responsabile di crimini di guerra. La moglie del presidente ucriano Volodymyr Zelensky l’ha dichiarato nel suo discorso ai parlamentari britannici a Westminster, esortando il Regno Unito ad aiutare Kiev. Per Zelenska Mosca dovrà essere incriminata come i nazisti dopo la Seconda Guerra Mondiale. Una Norimberga. Ci ha tenuto a sottolineare che l’Ucraina non ha solo bisogno della vittoria, ma della giustizia. «Le sirene udite in tutta l’Ucraina sono identiche a quelle udite dalle generazioni britanniche che non si sono arrese e noi così non ci arrenderemo», ha detto Zelenska. «Qui a Londra, bombardata dai nazisti come noi dai russi, fu firmata la dichiarazione nel gennaio 1942 che pose le basi per la Norimberga dei nazisti. Oggi noi ucraini abbiamo bisogno della stessa cosa: ossia la costituzione di un tribunale speciale che si affianchi a quello internazionale dell’Aja e persegua», ha dichiarato.


La dichiarazione contro gli stupri di guerra

Zelenska ha ricordato i recenti blackout che hanno colpito gli ucraini nelle ultime settimane a causa degli attacchi aerei russi, sottolineando come medici e chirurgi abbiano dovuto operare in condizioni estreme, oltre alle diverse interruzioni dei servizi di trasporto. Poi ha denunciato i casi di violenza sessuale perpetrati dalle forze russe contro donne e bambine. A questo proposito, il Foreign Office oggi ha riferito che si è chiusa con la firma di una dichiarazione sottoscritta da oltre 50 Paesi e dall’Onu, a sostegno di «azioni urgenti» contro la pratica degli stupri di guerra fra i vari teatri bellici del mondo, la conferenza internazionale sulle violenze sessuali nei conflitti ospitata quest’anno a Londra e svoltasi ieri e oggi sotto la presidenza del governo britannico. Anche lo speaker della Camera, Sir Lindsay Hoyle, al fianco della first lady, prima dell’intervento di Zelenska aveva fatto riferimento alla Seconda Guerra Mondiale dichiarando: «L’Olocausto sta accadendo di nuovo».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: