Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I nove mesi di guerra di Olena Zelenska: «Mi mancano le cose semplici con Volodymyr. La vittoria sarà il ritorno alla normalità»

L’intervista-fiume della first lady ucraina alla Bbc

«Abbiamo avuto così tante terribili sfide, visto così tante vittime, così tanta distruzione. I blackout non sono la cosa peggiore che ci possa capitare». E’ durata quasi un’ora l’intervista della Bbc a Olena Zelenska, moglie del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Una conversazione lunga e profonda, in cui la first lady ucraina parla non solo delle ultime evoluzioni del conflitto, ma anche del suo rapporto con il marito. «Sai, è facile correre una maratona quando sai quanti chilometri mancano al traguardo», dice Zelenska alla giornalista britannica Lyse Doucet. «A volte può essere molto difficile, ma ci sono sempre nuove emozioni che ci aiutano a tenere duro. Continueremo a resistere», aggiunge la first lady. Nel corso dell’intervista, Zelenska ricorda poi l’ultima emergenza che i suoi connazionali ucraini si trovano a dover combattere: il freddo e il buio. Nelle ultime settimane, i raid missilistici russi hanno colpito diverse infrastrutture energetiche, lasciando intere città senza corrente elettrica e, in alcuni casi, forniture di acqua potabile. «Non possiamo tradire tutti coloro che oggi si trovano in territori occupati. Non possiamo abbandonare quelle persone che aspettano di essere liberate», aggiunge Zelenska. «Questa non è una posizione politica del governo. È la posizione di tutti gli ucraini».


«Ho nostalgia delle cose semplici»

Negli scorsi mesi, Zelenska aveva già usato la sua piattaforma pubblica per raccontare a europei e americani cosa stesse accadendo davvero in Ucraina. Da quando è scoppiata la guerra, Zelenska vede raramente suo marito, impegnato a coordinare la resistenza e la controffensiva delle truppe di Kiev. La first lady ucraina si occupa dei due figli: Oleksandra (18 anni) e Kyrylo (9 anni). Una condizione che, ammette Zelenska, le fa sentire la nostalgia della quotidianità e della vita insieme a suo marito. «Vivo separatamente con i miei figli e mio marito vive al lavoro», spiega nell’intervista. «Soprattutto, ci mancano le cose semplici: stare seduti, senza guardare l’ora, tutto il tempo che vogliamo». Al momento, però, l’unico orizzonte in vista è quello della guerra. «Siamo ben consapevoli del fatto che senza vittoria non ci può essere pace». Ma cosa significa davvero la vittoria? Su questo, la first lady ucraina non ha dubbi: «Significa tornare a una vita normale. A volte mi sembra che in questi mesi abbiamo messo tutto in pausa».


Foto di copertina: BBC | Un fermo immagine della first lady ucraina Olena Zelesnka durante l’intervista con la Bbc (24 novembre 2022)

Continua a leggere su Open

Leggi anche: