Portogallo ai quarti, a valanga 6-1 contro la Svizzera. Cori per Ronaldo in panchina: entra solo nel finale

Come fosse stato segnato un gol, il boato del pubblico è arrivato quando l’attaccante portoghese si è finalmente alzato a 20′ dalla fine della gara per un ingresso in campo più volte invocato dagli spalti

Non sono bastati i cori insistenti dei tifosi per far cambiare idea al ct portoghese Fernando Santos, Cristiano Ronaldo è partito dalla panchina e ci è rimasto a lungo, fino al 72′, nella vittoria del Portogallo contro la Svizzera per 5-1 che vale l’accesso dei portoghesi ai quarti contro il Marocco, che ha strappato il passaggio di turno alla Spagna ai rigori. A fare la differenza proprio il sostituto di CR7, Ramos, che firma una tripletta, mentre il sesto gol arriva con il milanista Leao. Resta a secco Ronaldo, al quale non riesce di segnare per la prima volta in una fase a eliminazione diretta di un Mondiale, anzi gli viene annullato anche un gol all’82’ in evidente fuorigioco.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: