Usa, nozze gay riconosciute in tutto il Paese: la svolta bipartisan del Congresso

Per l’entrata in vigore della legge si attende ora solo la firma del presidente Joe Biden

Dopo il Senato, anche la Camera Usa ha approvato il disegno di legge che prevede sia tutelato a livello federale il diritto di contrarre matrimonio tra persone dello stesso sesso. La legge, approvata con modifiche dal Senato lo scorso 29 novembre, è tornata alla Camera, che ha formalizzato oggi il via libera con 258 voti a favore e 169 contrari. Per l’entrata in vigore del provvedimento ora si attende solo la firma del presidente Usa Joe Biden. A consentire l’approvazione della legge, sostenuta dai Democratici, è stato lo spostamento in suo favore di una fetta significativa di congressmen Repubblicani: 12 di questi hanno dato il loro voto decisivo al Senato, decine oggi alla Camera. Il riposizionamento, come sottolinea il New York Times, non fa che riflettere quello dell’opinione pubblica americana: sette americani su dieci, secondo gli ultimi sondaggi, sono a favore del riconoscimento legale delle nozze gay.


Foto: EPA/CRISTOBAL HERRERA-ULASHKEVICH – Una scena di festa alla Miami Beach Pride – Miami, 10 aprile 2022.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: