«La gente dovrebbe tirarle addosso escrementi». Meghan Markle non accetta le scuse del Sun

Dopo il criticatissimo articolo contro la duchessa il tabloid si è scusato, ma secondo i duchi del Sussex il mea culpa è solo «una trovata pubblicitaria»

«Scuse non accettate». Così il duca e la duchessa del Sussex respingono il mea culpa della rivista The Sun, responsabile della pubblicazione di un articolo di Jeremy Clarkson in cui affermava di «odiare» Meghan Markle. La colonna della scorsa settimana è diventata l’articolo più criticato dell’Independent Press Standards Organisation, con più di 17.500 persone che l’hanno contattata per protestare. Ben 60 parlamentari hanno scritto all’editrice Victoria Newton, per chiedere delle scuse ufficiale e delle azioni contro il giornalista, soprattutto per la parte in cui affermava «Meghan avrebbe dovuto sfilare per le strade nuda». A seguito delle polemiche, il Sun ha deciso di rimuovere l’articolo sotto richiesta dello stesso autore, accompagnando il gesto con delle scuse ufficiali: «Le opinioni degli editorialisti sono le loro, ma come editore, ci rendiamo conto che dalla libertà di espressione deriva la responsabilità. Noi del Sun ci rammarichiamo per la pubblicazione di questo articolo e siamo sinceramente dispiaciuti. L’articolo è stato rimosso dal nostro sito web e dai nostri archivi». A rispondere alle scuse tramite il portavoce ora è la coppia di duchi: «Nient’altro che una trovata pubblicitaria», hanno detto. Una delle parti dell’articolo di Clarkson che ha destato più scandalo è quella sull’odio contro Meghan: «Sogno il giorno in cui lei sarà costretta a sfilare nuda per le strade di ogni città della Gran Bretagna mentre la folla canterà: “Vergogna!” mentre le gettano addosso grumi di escrementi». Il portavoce dei Sussex racconta che Meghan non è stata contatta di persona per delle scuse dirette. «Il fatto che il Sun non abbia contattato la Duchessa del Sussex per scusarsi mostra le loro intenzioni. Questa non è altro che una trovata pubblicitaria», ha detto. «Il pubblico merita assolutamente le scuse della pubblicazione per i commenti pericolosi, non saremmo in questa situazione se il Sun non continuasse a trarre profitto e sfruttare l’odio, la violenza e la misoginia. Una scusa sincera sarebbe un cambiamento dei loro standard etici per tutti».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: