Genova, sequestrato un quadro di Rubens esposto a Palazzo Ducale. Blitz dei carabinieri: quattro indagati per esportazione illecita

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti il “Cristo risorto appare alla madre” sarebbe stato offerto da una famiglia italiana a un mercante per 300mila euro. L’acquirente lo avrebbe rivenduto a un privato per oltre 3 milioni di euro

Esposto in queste settimane a Palazzo Ducale di Genova, i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale hanno sequestrato il quadro Cristo risorto appare alla madre del pittore fiammingo Rubens. Quattro persone sono indagate per esportazione illecita di opere d’arte: secondo la ricostruzione della procura, il dipinto sarebbe stato fatto uscire dall’Italia come appartenente genericamente alla scuola Fiamminga e poi autenticato come Rubens a Praga. Un passaggio che secondo gli inquirenti sarebbe avvenuto quando già si sapeva che sarebbe stato autenticato. Dalle indagini coordinate dal pm Eugenia Menichetti e dall’aggiunto Paolo D’Ovidio è emerso che il quadro apparteneva a una famiglia genovese che lo avrebbe venduto a 300mila euro a un mercante. L’acquirente poi lo avrebbe poi rivenduto a un altro privato per oltre 3 milioni di euro. L’opera è quindi tornata in Italia ed esposta per la prima volta al Ducale di Genova.


Cristo risorto appare alla madre di Rubens esposto a Palazzo Ducale di Genova

Continua a leggere su Open


Leggi anche: