Orrore in Francia, giallo sui corpi di due bimbi in una valigia. La madre in stato confusionale, il sospetto: «Uno morto da almeno un anno»

Il compagno della madre dei due piccoli è stato arrestato, mentre la donna non sarebbe nelle condizioni di parlare. La coppia viveva con altri due bambini di due e tre anni

È stata ricoverata e non può essere ancora interrogata per le sue condizioni psichiche la madre di due neonati, trovati senza vita in un appartamento a Rumilly, un comune francese situato nel dipartimento dell’Alta Savoia. Secondo il giornale Dauphine Libéré, che per primo ha dato la notizia, il ritrovamento sarebbe avvenuto domenica 1° gennaio dopo che la donna di 35 anni, con istinti suicidi e «profondo disagio psicologico», aveva denunciato la presenza dei cadaveri e chiamato per chiedere l’intervento della polizia francese nell’appartamento che condivideva con suo marito, assente da dicembre per lavoro e subito fermato al rientro in Francia. I corpi, che sembrerebbero appartenere a due neonati poiché uno di loro aveva ancora il cordone ombelicale, sono stati trovati dalla gendarmeria all’interno di una valigia. Secondo l’autopsia, scrive il quotidiano francese, la morte di uno dei due neonati potrebbe risalire a uno o due anni fa. Da quanto si apprende dalla polizia, la coppia francese viveva con altri due bambini di 2 e 3 anni. Nel frattempo, il pubblico ministero di Annecy, Line Bonnet-Mathis, ha diffuso lo scorso venerdì mattina la notizia della macabra scoperta e confermato l’apertura di un’inchiesta giudiziaria per omicidio colposo aggravato.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: