L’ironia degli ucraini sulla riluttanza occidentale a inviare lì carri armati: «Vi diamo la soluzione ai vostri dubbi…» – Il video

Alla fine del video si legge: «Perché le cose migliori sono made in America e non dovrebbero rimanere là»

Il dibattito occidentale sulle forniture di armi pesanti all’Ucraina si fa sempre più acceso. Il governo di Londra sta predisponendo piani per una possibile fornitura di tank all’Ucraina per la guerra contro la Russia che le autorità di Kiev chiedono da mesi. La Francia, dal canto suo, punta a consegnare a Kiev i carri armati AMX 10-RC entro due mesi: lo ha reso noto oggi – venerdì 13 gennaio – il ministro delle Forze armate francese, Sébastien Lecornu, come riporta la Cnn. E pure la Finlandia potrebbe donare al Paese invaso tank di fabbricazione tedesca se ci fosse una coalizione più ampia di Paesi pronta a farlo. La conferma è arrivata dal presidente finlandese, Sauli Niinisto, citato dall’agenzia di stampa nazionale Stt. Helsinki. Tuttavia, altri Paesi come ad esempio la Germania – al contrario – sono restii all’invio dei mezzi corazzati poiché la decisione comporterebbe un’ulteriore escalation che potrebbe potenzialmente trascinare la Nato nel conflitto. Proprio sulla riluttanza occidentale a inviare carri armati in Ucraina è intervenuto anche il ministero della Difesa che, con un video postato su Twitter, ha cercato di spiegare con ironia cosa intende Kiev per «carro armato». «I paesi occidentali sono così preoccupati per l’invio di carri armati in Ucraina, stanno discutendo su cosa sia e cosa non sia un carro armato. Offriamo il nostro umile suggerimento», si legge nel post a corredo di un video in cui si vedono diversi tipologie di tank e le loro caratteristiche. E sul finale, una scritta: «Perché le cose migliori sono made in America e non dovrebbero rimanere là».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: