Platinette colpito da ictus ischemico. Sabato scorso l’ultima apparizione in tv

Il conduttore radiofonico e tv ha avvertito il malore lo scorso 14 marzo. «Fortunatamente è stato soccorso in modo tempestivo», ha detto l’agente

Il malore è arrivato lo scorso 14 marzo, quando Mauro Coruzzi, in arte Platinette è stato colpito da un ictus ischemico. A farlo sapere è il suo agente che ora aggiorna anche sulle condizioni attuali del conduttore radio e tv: «Fortunatamente è stato soccorso in modo tempestivo e questo ha permesso di poter agire subito dal punto di vista terapeutico. Le condizioni sono stabili e sono in corso una serie di accertamenti». Nato a Langhirano nel 1955, personaggio televisivo, cantante, attore e doppiatore, Coruzzi è stato lanciato come Platinette dal Maurizio Costanzo show. Da lì una carriera di successi tra televisione, libri e dischi. Poche settimane una delle sue apparizioni televisive era stata per l’omaggio a Maurizio Costanzo, scomparso lo scorso 24 febbraio. Sua la scelta anche di non presenziare ai funerali dell’amico: «Al presenzialismo televisivo ho detto di no. Parlare di sé mi sembrava inopportuno, oltre che irrispettoso nei suoi confronti. I lutti vanno osservati anche rispettando i tempi di elaborazione, meglio rimanere in silenzio finché non li si supera», aveva detto. Nel cast fisso di Italiasì dal 2018, Coruzzi è andato in onda l’ultima volta sabato scorso 11 marzo nel programma nel programma condotto da Marco Liorni su Rai1.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: