La bimba di otto mesi battezzata con l’acido nell’acqua benedetta a Villafranca Tirrena (Messina)

Uno dei collaboratori del parroco ha utilizzato una bottiglia di disinfettante per riempire la fonte battesimale

Un bambina di otto mesi è entrata in contatto con alcune gocce di acido o di disinfettante durante il suo battesimo a Villafranca Tirrena. La storia la racconta la Gazzetta del Sud, segnalando che si è trattato di un incidente. La bimba è stata medicata in ospedale e subito dimessa. Secondo una prima ricostruzione uno zio della piccola durante il rito ha avvertito un bruciore venendo a contatto con l’acqua battesimale. Alcune gocce sono cadute sulla testa e sul collo della bambina. Le parti si sono subito arrossate. A quel punto la bambina è stata trasferita al Policlinico di Messina. I medici hanno constatato che le sue condizioni di salute non richiedevano il ricovero ed è tornata a casa. Dalle indagini dei carabinieri di Villafranca Tirrena è emerso che uno dei collaboratori del parroco ha inavvertitamente riempito una bottiglia che conteneva un residuo di liquido disinfettante, o acido, di cui ancora non si conosce la natura, nella convinzione che fosse acqua. La stessa bottiglia è stata poi utilizzata per riempire d’acqua la fonte battesimale. La famiglia non ha denunciato l’accaduto ritenendo che sia stato frutto di una disattenzione commessa in totale buona fede.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: