Perché il Tg1 diceva che M5S è il primo partito in Sardegna?

di Charlotte Matteini

Per quale motivo per il Tg1 il Movimento 5 Stelle era il primo partito in Sardegna nonostante, invece, sia arrivato quarto? La spiegazione è semplice: il servizio, andato in onda quando lo spoglio delle schede era iniziato da poco, si basava sugli iniziali exit poll diffusi la sera precedente

Il Movimento 5 Stelle era il primo partito in Sardegna? Vari lettori ci hanno chiesto di verificare uno screenshot che sta girando molto sui social network. Nell'immagine si vedono il classico sfondo blu del Tg1 e una sorta di "ultim'ora" scritta in giallo: «Tg1: in Sardegna vince M5S primo partito». È davvero così? Ovviamente no, le elezioni le ha vinte il candidato della coalizione di centrodestra Christian Solinas e il Movimento 5 Stelle, nonostante inizialmente gli exit poll l'avessero dato come primo partito della Regione, in realtà ha raccolto circa il 9% dei consensi, classificandosi al quarto posto. La scritta in giallo che compare nello screenshot che sta girando - e nel relativo video, rilanciato sui social in modo polemico anche dal deputato dem Michele Anzaldi – non è stata realizzata e diffusa dalla redazione del Tg1 ma è stata inserita in post-produzione.

Per il Tg1 le elezioni in Sardegna le ha vinte il Movimento 5 stelle, passato da 42 a 9%

Per il Tg1 le elezioni in Sardegna le ha vinte il Movimento 5 stelle, "primo partito", "per la prima volta entra in Consiglio regionale", come è stato detto nell’edizione di oggi delle 13.30. Sembra “Scherzi a parte”, invece è l'informazione del servizio pubblico pagata coi soldi di tutti gli italiani. M5s e Di Maio in pochi mesi sono passati dal 42% delle Politiche al 9% delle Regionali, e sembra che non saranno neppure primo partito (dato peraltro non così significativo in un’elezione regionale con coalizioni e liste civiche), visto che i dati reali stanno smentendo gli exit poll. Ma per il Tg1 il tracollo cinque stelle non ha mai avuto luogo, a differenza di quello che si legge in qualsiasi sito di informazione in queste ore. Dopo aver insabbiato la sconfitta M5s in Abruzzo, il Tg del direttore Carboni colpisce ancora: falsificazione senza precedenti.

Pubblicato da Michele Anzaldi su Lunedì 25 febbraio 2019

Il servizio giornalistico a cui si riferisce questo screenshot divenuto virale è stato mandato in onda durante la giornata di lunedì 25 febbraio, a urne chiuse. Il giornalista, descrivendo lo scenario del voto regionale, spiega: «Elezioni in Sardegna, spoglio a rilento. Avanti il centrodestra, dietro il centrosinistra indietro i 5 Stelle, che restano primo partito». Per quale motivo il Movimento 5 Stelle viene descritto come il primo partito della Regione nonostante, invece, sia arrivato quarto? La spiegazione è semplice: il servizio del Tg1 è andato in onda quando lo spoglio delle schede era iniziato da poco e si basava sugli iniziali exit poll che, sin dalla sera precedente, davano un Movimento 5 Stelle sì molto indietro rispetto agli avversari, ma comunque "primo" nella classifica dei partiti più votati dagli elettori sardi.

Perché il Tg1 diceva che M5S è il primo partito in Sardegna? foto 2

L'iniziale forchetta statistica, infatti, dava M5S tra il 14% e il 18%. I risultati effettivi, però, successivamente hanno ridimensionato di molto il consenso raccolto dai pentastellati: il candidato Desogus ha guadagnato l'11,18% dei voti, mentre il Movimento 5 Stelle dal preventivato 14-18% dei consensi è sceso al 9,72%, ben al di sotto di Pd, Lega e anche di Psd'Az.

Perché il Tg1 diceva che M5S è il primo partito in Sardegna? foto 1