David di Donatello 2019: tutte le foto dei vincitori

di OPEN

La lista completa di chi ha trionfato alla 64esima edizione dell’Accademia del cinema italiano 

Il cinema italiano continua a confermarsi tra le eccellenze mondiali. Nella serata dei David di Donatello, andata in onda ieri sera 27 marzo, «Dogman» e «Sulla mia pelle» conquistano il palcoscenico portando a casa rispettivamente 6 e 4 statuette. Premi anche per «Chiamami col tuo nome», con cui Guadagnino vince la miglior sceneggiatura non originale, Sufjan Stevens per la miglior canzone originale, e per «Loro», che conquista due premi grazie anche a Elena Sofia Ricci. Menzione speciale per un sempreverde Nanni Moretti, che vince il miglior documentario con «Santiago, Italia».

  • Miglior film: Dogman
  • Miglior Regia: Matteo Garrone / Dogman
  • Miglior regista esordiente: Alessio Cremonini / Sulla mia pelle
  • Miglior sceneggiatura originale: Dogman / Matteo Garrone, Massimo Gaudisio, Ugo Chiti
  • Miglior sceneggiatura non originale: Chiamami col tuo nome / Luca Guadagnino, Walter Fasano
  • Miglior produttore: Sulla mia pelle / Cinemanundici – Lucky Red
  • Miglio attrice protagonista: Loro / Elena Sofia Ricci
  • Miglior attore protagonista: Sulla mia pelle / Alessandro Borghi
  • Miglior attrice non protagonista: Il vizio della speranza / Marina Confalone
  • Miglior attore non protagonista: Dogman / Edoardo Pesce
  • Miglior documentario: Santiago, Italia / Nanni Moretti
  • Miglior fotografia: Dogman / Nicolaj Bruel
  • Miglio canzone originale: Chiamami col tuo nome / Sufjan Stevens
  • Miglior musicista: Capri-Revolution / Sascha Ring, Philipp Thimm
  • Miglior scenografo: Dogman / Dimitri Capuani
  • Miglior costumista: Capri revolution / Ursula Patzak
  • Miglior Truccatore: Dogman / Dalia Colli, Lorenzo Tamburini
  • Miglior acconciatore: Loro / Aldo Signoretti
  • Miglior montatore: Dogman / Marco Spoletini
  • Miglior suono: Dogman
  • Miglior effetti visivi VFX: Il ragazzo invisibile – Seconda generazione / Victor Perez
  • David giovani: Sulla mia pelle / Alessio Cremonini
  • David dello spettatore: A casa tutti bene / Gabriele Muccino
  • Miglior cortometraggio: Frontiera / Alessandro Di Gregorio
  • Miglior film straniero: Roma / Alfonso Cuaron
  • Premi speciali: Dario Argento, Uma Thurman
  • Premio alla carriera: Tim Burton