Terremoto nelle Filippine, le immagini delle scosse tra i grattacieli di Manila

di Redazione

Otto persone sono rimaste uccise, mentre un palazzo è crollato nella città di Poroc. Durante la scossa una grande quantità d’acqua è fuoriuscita dall’ultimo piano di un hotel di Manila

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.3 ha colpito le Filippine causando il crollo di almeno due edifici e uccidendo 8 persone. La scossa è stata registrata nel centro delle Filippine con epicentro a 40 km di profondità, a 1.4 km dal centro Gutad e a 23 Km dalla cittadina di San Fernando. Lo riporta l'Istituto geofisico americano (Usgs).

Un palazzo è crollato nella città di Poroc uccidendo tre persone mentre nel crollo di un altro edificio a Lubao sono rimaste uccise un'anziana donna e la nipote. Non sono stati segnalati altri feriti o danni gravi. La pista dell'aeroporto della capitale è in fase di ispezione, alcune aree dell'isola di Luzon sono senza elettricità, hanno comunicato le autorità.

Migliaia di persone sono state fatte evacuare nelle strade della città di Makati, il cuore commerciale delle Filippine, nel distretto di Manila. Qualche passante è riuscito a immortalare il momento della scossa che ha generato una cascata di acqua proveniente dalla piscina del hotel Anchor Skysuites a Binondo, altro distretto della capitale.