Concerto Primo Maggio, rubati gli strumenti de La Municipàl: «Siamo disposti anche a ricomprarli»

di Redazione

Il furto sarebbe avvenuto nel parcheggio custodito dell’hotel dove alloggiava la band salentina

«Ragazzi purtroppo abbiamo un grossissimo problema. Il nostro primo maggio è partito veramente male». È con la voce tremante e amareggiata che Carmine Tundo, membro assieme alla sorella Isabella del duo La Municipàl, annuncia ai propri follower su Instagram il furto degli strumenti della band che si sarebbe dovuta esibire da lì a poco sul palco del concerto del Primo maggio

«Ci hanno rubato dal furgoncino dal parcheggio custodito dell’albergo le pedaliere che ci servono per salire sul palco, quindi non lo. Stiamo aspettando la polizia ma non so cosa dire. Hanno spaccato il vetro. Siamo molto delusi», spiega Tundo mostrando i vetri rotti del furgoncino. 

«Fortunatamente la maggior parte delle cose le avevamo già prese, ma è in dubbio la nostra esibizione al concerto del primo maggio. Scriveteci se sapete qualcosa o se potete darci una mano». Nell’elenco degli strumenti sottratti alla band ci sono due pedaliere, una tastiera e una chitarra acustica. Il messaggio è subito rimbalzato sui social, alimentando un moto di solidarietà tra i diversi artisti. 

https://twitter.com/statuses/1123590569203326978

La band, alla fine, si è comunque esibita sul palco del Concertone, ma l’appello per ritrovare i propri non si ferma. Il gruppo non è stato il primo ad aver avuto questo tipo di "spiacevole inconveniente". Nell’edizione 2018 era toccato a Cosmo, il cantante, dj e produttore piemontese, la cui strumentazione era stata rubata prima il concerto, mettendo a rischio, anche in quel caso, l’esibizione.