Pavia, il presidente (leghista) delle case popolari scrive agli inquilini: «Votate Lega!»

Jacopo Vignati è anche il segretario provinciale del partito. Si è giustificato dicendo di aver scritto quella lettera “a titolo personale”

Fare campagna elettorale sfruttando una carica pubblica? Succede a Pavia, uno dei capoluoghi di provincia in cui si vota per eleggere il nuovo sindaco, oltre che per le europee.

Jacopo Vignati, segretario provinciale della Lega e presidente di Aler, l’azienda che gestisce le case popolari ha scritto una lettera a tutti gli inquilini, con un invitandoli a votare la Lega (rappresentata a livello locale dal candidato Fabrizio Fracassi).

Il presidente si è giustificato dicendo di aver inviato quella lettera “a titolo personale” e rivendicando i risultati raggiunti da quando è alla guida dell’ente, ma l’opposizione parla di un «inaccettabile caso di mescolamento tra ruolo pubblico e interesse politico».

Una polemica simile c’era già stata in occasione delle elezioni regionali del 2018, quando il direttore generale del Policlinico San Matteo di Pavia aveva inviato una lettera ai dirigenti invitandoli a un incontro con l’allora candidato leghista Attilio Fontana.

In quell’occasione il rivale di Fontana, Giorgio Gori, aveva polemizzato dicendo che a lui, invece, era stato rifiutato un incontro all’ospedale Sondalo, in provincia di Sondrio. «Mi sembra però che il candidato Gori sia stato accolto nell’ospedale di Desio – ricordò allora Fontana – ma io non faccio nessuna polemica: se mi dicono che non posso entrare, non entro».

Leggi anche: