Migranti, quasi 100 sbarchi in un giorno. Arrestati due scafisti ucraini

Ancora sbarchi sulle coste italiane: dopo i 53 migranti arrivati a Crotone, altri 38 approdano a Lampedusa

38 migranti a bordo di un barchino proveniente dalla Libia sono stati trainati in porto a Lampedusa dalla Guardia Costiera. Stando a quanto riferisce su Twitter Mediterranean Hope, il programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, tra loro ci sarebbe anche una bambina.

Nello specifico, si tratterebbe di «20 uomini, 17 donne e una bambina», provenienti dalla Libia e originari della Costa d’avorio, della Guinea e della Tunisia. «Alcuni di loro erano disidratati», scrivono gli attivisti. «In particolare una donna versava in brutte condizioni di salute». Dopo gli arrivi a Lampedusa di questa mattina, il numero degli arrivi sulle coste italiane è salito a 100 in un solo giorno.

Dalla Libia su una barca a vela. I 53 migranti sbarcati a Crotone

Ieri mattina – 9 giugno – un’imbarcazione a vela di 15 metri con a bordo 53 migranti era stata intercettata dalla Guardia di Finanza a una trentina di miglia marine dalle coste italiane del mar Jonio. Due unità navali sono intervenute per delle semplici operazioni di verifica, una appartenente al gruppo aeronavale di Taranto e una proveniente da Vibo Valentia.

Quando sono saliti a bordo, i finanzieri hanno scoperto che nella stiva della nave viaggiavano stipate 53 persone: 43 uomini e 10 bambini, probabilmente di origine pakistana. Al timone della barca due cittadini ucraini che sono stati subito presi in custodia e interrogati.

Secondo le prime ricostruzioni, i migranti sarebbero partiti alcuni giorni fa dalla Turchia e sarebbero dovuti sbarcare nella notte tra sabato 8 e domenica 9. Una volta arrivati a Crotone, sono state effettuate le operazioni di identificazione e le procedure di primo soccorso. I migranti sono poi stati portati nel centro d’accoglienza di Sant’Anna.

Sullo stesso tema: