Europei Under 21, Chiesa trascina gli azzurrini. L’Italia batte la Spagna 3 – 1

Esordio trionfale degli azzurrini a Bologna. Dopo un primo tempo in affanno, Chiesa trascina l’Italia e Pellegrini sigilla la vittoria

Buona la prima per l’Italia Under 21 che ha battuto la Spagna 3 a 1 nella partita d’esordio degli Europei 2019. Dopo un primo tempo in affanno e dopo aver subito la rete al 9′ dello spagnolo Ceballos, gli “azzurrini” di Di Biagio non si son lasciati sopraffare dalle furie rosse e dai pronostici.

Al 36′ Federico Chiesa dopo un’incredibile accelerazione sulla fascia sinistra, supera la difesa spagnola e spiazza il portiere delle furie rosse, calciando direttamente in porta e portando l’Italia sull’1 a 1.

Al 64′ minuto della ripresa, aiutato da un impeccabile azione di Cutrone, il marcatore della Fiorentina segna ancora una volta, portando avanti gli azzurrini su una Spagna diventata sempre più flebile e meno solida.

Il sigillo del trionfo dell’Italia Under 21 arriva all’83’, quando Pellegrini segna dal dischetto, dopo che il direttore di gara ha concesso un rigore all’Italia per un fallo di trattenuta al limite dell’area spagnola.

I pronostici su Italia – Spagna

L’Italia degli “azzurrini” di Luigi di Biagio è scesa in campo nella cornice dello Stadio Renato Dall’Ara di Bologna, facendo registrare il tutto esaurito. Il tutto sotto la “protezione” della Torre della Maratona, opera di era fascista e simbolo di resistenza atletica. Gli spagnoli partivano favoriti dai pronostici, ma il carattere e la tenacia dei giovani di Di Biagio ha avuto la meglio.

Le dichiarazioni dei Ct prima del match

«L’Italia è una grande squadra – spiegava in conferenza stampa il ct delle furie rosse – con giocatori rapidi, di grande tecnica. Penso che anche noi abbiamo qualità simili, e penso che ce la giocheremo viste le potenzialità della mia squadra. Vogliamo controllare il gioco, mantenere il possesso. Imporre il nostro gioco, non dipendere da ciò che fa l’Italia». 

Il ct azzurro era altresì ben consapevole della potenza delle furie rosse, e non ha dato mai nulla per scontato: «Sappiamo bene come gioca la Spagna e quali sono i loro punti di forza. Sono una grande squadra come lo siamo noi. Oggi ce la possiamo giocare, mentre negli ultimi 20 anni abbiamo vinto una sola volta contro di loro». E così, con il 3 a 1 del primo match si è infranta la “maledizione” ventennale.

La diretta

22.58 – Triplice fischio dell’arbitro. È finita: l’Italia batte la Spagna 3 a 1. Doppietta di Chiesa e gol di Pellegrini su rigore.

22.53 – Cinque minuti di recupero.

22.50 – Terzo e ultimo cambio per l’Italia: dentro Bastoni e fuori Bonifazi.

22.48 – Errore di Bonifazi e tentativo di Soler di forzare la difesa azzurra, ma Meret blocca il pallone.

22.46 – Terzo cambio per la Spagna: fuori Oyarzabal, dentro Mir.

22.45 – Pellegrini dal dischetto: Gol! 3 a 1 per l’Italia!

22.44 – La Var ha parlato: rigore per l’Italia e cartellino giallo per Soler per trattenuta in area.

22.42 – Il direttore di gara, su segnalazione degli assistenti, chiama la Var per una presunto fallo ai danni dell’Italia.

22.41 – Punizione per le furie rosse: Oyarzabal ci prova, ma la difesa dell’Italia allontana il pallone.

22.26 – Italia in vantaggio!!! Doppietta di Federico Chiesa!!!

22.22 – Secondo cambio per l’Italia: esce Kean e entra Cutrone.

22.17 – Tiro da fuori area di Soler su passaggio di Cebellos. Meret con una mano manda la palla sopra la traversa, mandandola in calcio d’angolo.

22.12 – Chiesa accelera e prova a tirare in porta, ma la palla finisce sul fondo senza esser toccata dal portiere.

22.11 – Cartellino giallo per il capitano degli azzurrini Mandragora, dopo un fallo su Ceballos.

22.09 – Cambio nelle file della Spagna: esce Fabian Ruiz, entra Merino.

22.08 – Inizio del secondo tempo tra Italia e Spagna. Fonti dello staff medico della nazionale fanno sapere che Zaniolo ha avuto un lieve giramento di testa a causa del colpo con il portiere della nazionale spagnola. Nessun infortunio grave per il centrocampista della Roma.

21.49 – Si conclude il primo tempo. 1 – 1 tra Italia e Spagna.

21.45 – Ennesimo scontro tra Soler e Federico Chiesa. Entrambi finiscono a terra.

21.44 – Dimarco tenta la conclusione in porta, ma Mayoral non si fa trovare impreparato e blocca il pallone in due tempi.

21.43 – L’arbitro concede 4 minuti di recupero.

21.41 – Trasportato fuori dal campo in barella Nicolò Zaniolo, dopo il brutto fallo subito pochi minuti prima con il porteire della Spagna. Al suo posto entra Orsolini.

21.35 – Gol per l’Italia: Federico Chiesa!!! Italia – Spagna: 1-1.

21.34 – Nulla da fare per l’Italia. Kean non riesce a concretizzare il cross di Barella.

21.33 – Spinge verso la porta della Spagna Kean, che dopo una deviazione, ottiene un calcio d’angolo.

21.29 – Scontro davanti alla porta della Spagna tra Zaniolo e il portiere spagnolo Mayoral. Richiesto l’intervento in campo dell’equipe medica da parte dell’arbitro.

21.25 – Nuovo cartellino giallo per l’Italia. Ammonito Nicolò Zaniolo per fallo sullo spagnolo Meré.

21.23 – Primo cartellino giallo per il capitano della Spagna Vellejo per un brutto fallo su Kean a metà campo.

21.21 – Tentativo in porta di Soler, deviata dai difensori italiani. Gli spagnoli, però, non riescono a trasformare il calcio d’angolo in una seconda rete.

21.19 – Calcio d’angolo per la Spagna, ma Dimarco la spazza via fuori dall’area.

21.13 – Nuovo tentativo in porta della Spagna, ma la difesa dell’Italia blocca il tentativo in porta di Ceballos.

21.12 – Cartellino giallo per Calabresi per fallo sul numero 10 delle furie rosse Ceballos.

21.09 – A soli nove minuti dal calcio d’inizio l’Italia va sotto di un gol. A segnarlo il numero 10 della Spagna e centrocampista del Real Madrid Dani Ceballos.

21.00 – Inizia il match tra Italia e Spagna.

Le formazioni ufficiali

Di Biagio ha deciso di partire con un classico 4-3-3, con Chiesa, Kean e Zaniolo in attacco. Barella e Pellegrini invece giocheranno come mezze ali, affiancando il centrale Mandragora. Sulle retrovie ci saranno invece Dimarco, Bonifazi, Mancini e Calabresi. Meret, invece, è l’uomo scelto per difendere la porta italiana. 

La formazione dell’Italia Under 21 contro la Spagna

Luis De La Fuente opta invece per il modulo 4-1-4-1 con Mayoral in porta, in difesa il quartetto Oyarzabal, Fabian Ruiz, Ceballos, Soler. Nella prima metà del campo De La Fuente schiera Igor Zubeldia, mentre in avanti Aaron Martin, Jorge Maré, Vallejo e Martin Aguirregabiria. Unica punta Unai Simon.

Leggi anche: