Juventus – de Ligt, dalla Spagna avvertono: “Tutto ancora aperto”. E Piqué incontra l’olandese

Nuova interferenza di mercato del Barcellona, che gioca anche sull’amicizia del difensore con De Jong. Ecco perché i bianconeri restano, però, (stra)favoriti

Sta per arrivare il “the end” sulle vacanze alle Bahamas, e in brillante compagnia, di Mathijs De Ligt, il 20enne difensore dell’Ajax che ha fatto venire l’acquolina in bocca a mezzo Mondo (quello che può permetterselo). La Juventus ha messo le mani sul giocatore, ma a Barcellona non si arrendono: “Non ha ancora deciso, resta viva l’opzione catalana”. E’ il retroscena di Mundo Deportivo secondo cui la posizione di vantaggio della Juventus sarebbe dovuta alla volontà di Mino Rajola, mentre l’olandese avrebbe ancora lasciato alcune fiches di scelta sul tavolo delle decisioni.

Le carte De Jong e Messi, la diplomazia di Piqué

View this post on Instagram

Art.

A post shared by Gerard Piqué (@3gerardpique) on

Se è vero che è stato Cristiano Ronaldo,a margine della finale di Nations League tra Portogallo e Olanda, a “spingere” De Ligt verso la Mole, ecco che il Barcellona si gioca i jolly Messi, De Jong e Piqué. Il primo è attrattiva per chiunque, al pari di Cr7. Il secondo è l’amico del cuore, il gemello con cui ha fatto (e fatto fare) faville all’Ajax; il terzo è il titolare di difesa, che in queste ore, sempre secondo fonti spagnole, avrebbe incontrato De Ligt alle Bahamas a scopo persuasivo.

La Juve resta avanti. Ingaggio e minuti

Ansa / De Ligt esulta dopo un gol con la maglia dell’Olanda

Al di là dei rumors e degli incroci alle Bahamas, per quello che risulta, la Juve mantiene una posizione di assoluto vantaggio sulla concorrenza. Il Barcellona non può garantire il posto da titolare al difensore oranje; e – causa-effetto – non è disposto a riconoscergli l’ingaggio monstre proposto da Torino: 12 milioni, bonus compresi. Sullo sfondo resta il Psg, che ha potere economico ma meno fascino internazionale. La Juve resta ampiamente davanti. De Jong, Messi, Piqué e il Camp Nou, al momento, non fanno paura.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: