Adl su James: «Il Real si sacrifichi. Perez? Se mi chiama, potrei rispondergli»

Il presidente del Napoli non cede e invita il Madrid ad aprire al prestito per il colombiano

Il Napoli continua a corteggiare James Rodríguez ma i tempi, come più volte ribadito, sono ancora lunghi. Nonostante la mancata convocazione per il ritiro con i merengues, il colombiano è ancora nella famosa prigione d’oro. Il Real non lo cede, se non a titolo definitivo e comunque per 42 milioni di euro.

Il Napoli? Chiede il prestito con diritto di riscatto intorno ai 30 milioni. E De Laurentiis non intende cambiare l’offerta: « Noi siamo pronti a fare sacrifici – dice il presidente del Napoli a Sky Sport 24 -, ma chiediamo anche al Real Madrid di farne altri. Il Real deve considerare che piuttosto che avere in casa uno scontento, è meglio mandarlo a giocare. Magari in prestito».

Adl fa chiarezza anche sulla presunta trattativa condotta in prima persona col presidente dei blancos, Florentino Perez: «Ho letto tante baggianate. Io non mi metto a parlare con Florentino di James. Abbiamo Giuntoli, un agente-amico di James, che è amico nostro. Non abbiamo bisogno di parlare di James con Florentino. Se dovesse chiamarmi, potrei rispondergli, Io non ci ho mai parlato, ma non abbiamo mai negoziato direttamente come è stato impudentemente riportato». Intanto il giocatore festeggia in famiglia il suo 28esimo compleanno.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: